Circumvesuviana: gli stipendi slittano di una settimana COMMENTA  

Circumvesuviana: gli stipendi slittano di una settimana COMMENTA  

20120426-150718.jpg

Napoli – Il caos nella Circumvesuviana è all’ordine del giorno. Le difficoltà gestionali sono tristemente note a tutti, da tempo. Corse tagliate, treni fermi nelle officine da mesi per la mancanza dei pezzi di ricambio (non ci sono i soldi per un’adeguata manutenzione), ritardi nel pagamento degli stipendi.

Leggi anche: Torre del Greco, donna tenta di gettarsi sotto il treno: salva

A dare la notizia del nuovo ritardo nell’elargizione del sudato denaro è Gennaro Carbone, amministratore unico dell’azienda. I dipendenti dovranno aspettare una settimana, se tutto va bene, prima di poter intascare il denaro.

Una situazione non nuova che causa non pochi disagi a quanti hanno delle incombenze economiche cui far fronte. Ci si chiede dove sono i responsabili di questa situazione, chi ha portato allo sfascio un’azienda un tempo gloriosa e oggi, incapace di fornire i servizi minimi.

Non si può parlare di emergenza quando, questa diventa quotidianità. Quando saranno fatti i nomi dei responsabili di questa vergognosa situazione? Cosa fanno i manager ai vertici aziendali? Quando saranno avanzate proposte concrete per ridare alla Circumvesuviana lo splendore di un tempo.

L'articolo prosegue subito dopo

Se ci sono dei responsabili per questa situazione è bene che paghino alla svelta. Chi è incapace si faccia da parte o, venga messo da parte.

Leggi anche

Ryanair
Napoli

Ryanair a Napoli Capodichino: 17 collegamenti low cost

Ryanair ha scelto di raggiungere Napoli. A partire dal prossimo marzo, dal capoluogo campano ci saranno ben 17 rotte a basso costo. La compagnia irlandese di volo Ryanair ha deciso di fare scalo anche a Napoli. A partire dalla fine del mese di marzo 2017, la città partenopea sarà partenza e arrivo di ben 17 rotte supplementari. Il capoluogo campano sarà la sede della sedicesima base italiana con la quale collaborerà Ryanair. Ovviamente, ogni volo farà scalo presso l'Aeroporto Internazionale di Capodichino. Napoli ospitava già i velivoli appartenenti all'azienda Easyjet. Al tempo stesso, i cittadini che volevano partire con gli aerei irlandesi dovevano recarsi prima a Roma o a Bari. Si tratta di una Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*