Città digitale, giunta approva linee guida Open Data - Notizie.it

Città digitale, giunta approva linee guida Open Data

Palermo

Città digitale, giunta approva linee guida Open Data

orlando

Nel corso dell’ultima seduta, la Giunta comunale ha approvato, su
proposta dell’Assessore Giusto Catania, le linee guida per l’utilizzo
e la diffusione degli Open data.

“Quello che può apparire come un mero procedimento tecnico – spiega
l’Assessore – è invece un importante passo avanti per la costruzione e
la razionalizzazione di un modello di governo trasparente e
partecipato.
Gli Open data permettono infatti, stimolandola, la libera circolazione
delle informazioni, la condivisione e la collaborazione fra i
cittadini, non solo fra gli addetti ai lavori.”

La delibera di Giunta, che segue la pubblicazione da parte della
Presidenza del Consiglio del “Codice dell’Amministrazione Digitale”,
mira a promuovere all’interno dell’Amministrazione comunale un
percorso di conoscenza, formazione e condivisione, che
progressivamente faccia crescere il numero e la qualità dei dati resi
disponibili al vasto pubblico.
Nel corso dell’ultimo anno, la città di Palermo ha compiuto in questo
settore passi da gigante, partendo da zero a posizionandosi in poco al
settimo posto fra le grandi città italiane per disponibilità ed
accessibilità dei dati.

Attraverso la pubblicazione degli Open Data il Comune di Palermo
valorizzerà il proprio patrimonio informativo e favorirà la
democrazia partecipativa rendendo i cittadini maggiormente consapevoli
e consentendo loro di effettuare scelte che soddisfino i bisogni
della collettività; l’uso dei dati aperti potrà inoltre essere un
volano per lo sviluppo di nuove applicazioni di interesse per la
collettività.

“E’ molto importante – sottolinea il Sindaco – che questo processo sia
nato e si svilupperà come un processo partecipato, che ha già visto e
sempre più vedrà coinvolti esperti del settore che a titolo gratuito
stanno collaborando alla costruzione di un importante percorso
formativo interno all’Amministrazione.
E’, in sintesi un’applicazione pratica del modello partecipato che
stiamo applicando a diversi temi e settori dell’Amministrazione, in
questo ancora più importante perché, per sua natura, è un percorso che
produrrà effetti riproducibili in altri contesti.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*