Città fantasma Cina: il mistero si infittisce - Notizie.it
Città fantasma Cina: il mistero si infittisce
Viaggi

Città fantasma Cina: il mistero si infittisce

Che i cinesi sanno costruire velocemente non ci piove. La fantasia, invece...

Città fantasma Cina: come mai in Oriente continuano a venire costruite città completamente disabitate? Diamo un’occhiata a cosa nasconde il governo cinese.

Non si può fare una frittata senza rompere delle uova, dice il proverbio. E non si può far esplodere un’economia da un miliardo di persone senza romperne parecchie. Il luogo abbandonato di oggi è una panoramica sulla Tigre dell’Est, su quella Cina così ricca e così povera al tempo stesso. L’esplosione dell’industria e di persone con molti più conti correnti che scrupoli ha portato a speculazioni edilizie che perfino qui in Italia ci sogniamo. e

Città fantasma Cina: Tianducheng

città fantasma cina

Tianducheng è un esempio particolarmente spettacolare. La città è stata costruita per essere una replica di Parigi, una copia di quell’Europa che i cinesi sembrano contemporaneamente idolatrare e disprezzare. Creata per ospitare 100.000 abitanti relativamente vicino a Shanghai, oggi i suoi cittadini sono a malapena due migliaia.

Città fantasma Cina: Yujiapu

città abbandonate cina

Yujiapu nasce invece per imitare New York, e sto iniziando a capire qual’è il tema dell’edilizia cinese.

Costruita per essere un centro finanziario da affiancare a Hong Kong e Shanghai, Yujiapu più che The Wolf of Wall Street ricorda uno dei tanti film apocalittici in cui la città viene completamente abbandonata. Meno del 3% delle abitazioni sono occupate.

Ma da dove vengono queste città? E quante sono? Il governo cinese si rifiuta di rispondere alle domande. A quanto pare, la macchina dell’edilizia cinese non si ferma mai: le città vengono continuamente costruite per dare lavoro alle aziende gestite dallo stato, ovviamente tutte quotate a livelli altissimi in Borsa. Se poi vengono anche abitate, beh, tanto meglio.

Non una grande strategia.

1 / 4
1 / 4
Una vista da lontano della città. Il centro è pieno di enormi palazzi tutti identici.
Con questa nebbia (leggi smog), poi, l'impressione di un film dell'orrore è ancora più forte.
Che i cinesi sanno costruire velocemente non ci piove. La fantasia, invece...
Una fontana in stile simil-europeo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche