Città dei libri: storia e curiosità su 'Hay on Wye'

Città dei libri: storia e curiosità su ‘Hay on Wye’

Viaggi

Città dei libri: storia e curiosità su ‘Hay on Wye’

paese dei libri
Hay-on-Wye

Per caso avete mai sentito parlare del paese dei libri in Galles? Eccovi la storia e alcune curiosità su Hay on Wye, celebre in tutto il pianeta come la città dei libri!

In Galles esiste un vero e proprio paradiso per le persone che amano leggere tanto. È un paesino che riesce nell’intento di soddisfare ogni esigenza dei veri booklovers. Si tratta di un carino Principato; quest’ultimo è con un Re ed il suo bel castello. Tutto questo vi permetterà di vivere un’esperienza particolare, intrisa di cultura, tra graziosi locali commerciali e squisiti prodotti locali.
Siete veramente curiosi di andare nella città dei libri in Galles? Allora scopritelo con emozione!

Il paese dei libri in Galles

Il posto è ubicato nelle immediate vicinanze del Brecon Beacon National Park, in una zona del Galles. Il luogo è immerso in una zona meravigliosa dal punto di vista paesaggistico e naturale. In quel luogo sorge Hay-on-Wye.
È un minuscolo villaggio medievale, tale posto vi attende al confine con la contea inglese di Herefordshire. Si trova ai piedi di una catena montuosa. Per raggiungere il paese dei libri è necessaria un’ora di macchina da Cardiff.
Questa piccola cittadina è famosa nel mondo come “la città dei libri”, e questo perché possiede librerie ad ogni angolo.

E poi ancora, scaffali e biblioteche in cui sono ospitati migliaia di volumi. L’atmosfera che si vive nel paese dei libri in Galles è veramente intrigante: una vera e propria chicca!
paese dei libri

La storia del paese dei libri

La domanda nasce spontanea: com’è nato tutto questo? Beh, la storia che ha dato inizio a tutto è davvero particolare ed anche piuttosto curiosa.
In origine, l’idea principale era quella di diventare un Re a tutti gli effetti. È nell’anno 1961 che Richard Booth decide all’improvviso di aprire la sua prima libreria di vecchi libri usati. E tutto questo nella vecchia stazione dei pompieri. Poi, nel corso degli anni Sessanta tante altre librerie sono nate, tanto che una decina di anni più tardi Hay-on-Wye divenne nota nel mondo come booktown.
paese dei libri

La città dei libri diventa sempre più grande

Il 1° aprile 1977 a Richard Booth venne in mente una fantastica trovata pubblicitaria: quella di programmare il villaggio principato autonomo e autodichiararsi Re.

In seguito a tale decisione, prese corpo l’idea di trasformare la fortezza della città in libreria. E questo ospitando migliaia di volumi ospitati in scaffalature poste in ogni zona del paese.
Dopo tale decisione, i sudditi balenarono l’idea di aprire nuove librerie. Il 1° aprile del 2000, King Richard Booth decise di nominare anche i membri della locale “Casa dei Lords”.
paese dei libri

Quali sono le librerie da visitare nella città dei libri?

È bene ricordare che tra le tante librerie da visitare, c’è quella storica che porta il nome del Sovrano. Ha un’altra particolarità: quella di avere saloni in legno su tre piani, cinema, centro yoga, divanetti e persino una graziosa caffetteria.
Da non perdere anche:
1) La Murder and Mayhem. È una libreria specializzata in noir e mistery. Ha una stretta scaletta ed alcune sagome di persone ammazzate disegnate per terra.
2) La Stella & Rose’s Books è un’altra carina libreria, specializzata in volumi rari e libri illustrati per i bambini.
3) La libreria The Poetry Bookshop è molto suggestiva, ospita raccolte poetiche in ogni lingua del mondo.
4) La fortezza medievale del XIII secolo, gestita direttamente dalla fondazione Hay Castle Trust, è quella che ha il maggior numero di volumi.

La parte interna non occupata dai libri è minuscola, e ospita anche delle caratteristiche botteghe artigianali e pub in cui è possibile degustare delle birre e cibi tipici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche