Cittadella-Torino: le probabili formazioni

Calcio

Cittadella-Torino: le probabili formazioni

Metti un pomeriggio in un campo stregato (tre sconfitte su tre partite giocate), con un “ospite” d’eccezione (Riccardo Meggiorini) e la necessità di tornare a vincere in trasferta dopo quattro tentativi andati a vuoto (due pareggi e due sconfitte). C’è questo ed altro nella partita che attende la capolista Torino a Cittadella per la seconda di ritorno, prima delle due trasferte consecutive che testeranno la reale consistenza dei progressi che i granata hanno fatto registrare sabato scorso ad Ascoli nella prima vittoria del 2012. L’avversario però non è esattamente di quelli più malleabili: il Cittadella di Claudio Foscarini è infatti non solo la bestia nera in assoluto del Toro visto che il Tombolato è l’unico campo dell’attuale Serie B in cui i piemontesi non hanno mai vinto ma pure una delle squadre più ostiche dell’intero campionato cadetto. La classica formazione che fa giocare male facendo risaltare i difetti anche degli squadroni, o presunti tali: ne sa qualcosa proprio Ventura, bloccato all’andata sul pareggio, e la classifica attualmente più che tranquilla dei granata veneti non fa che aumentare la serenità con cui il Citta si è avvicinato alla partita.

Una classifica ancor più sorprendente se si scorre l’organico dei veneti, privi quest’anno di un attaccante di riferimento oltre che di un modulo base (4-3-3 o 4-4-2?) ma provvisti di quel qualcosa in più che non tutti posseggono: gioco ed organizzazione.

Foscarini poi recupera per l’occasione anche Schiavon mentre Bellazzini, nonostante il clamoroso rifiuto all’offerta dello Spezia, partirà ancora dalla panchina. La contromisura più efficace di Ventura (che per la panchina ritrova Ebagua dopo lo sconto della squalifica) è la conferma del 4-3-3 che permette una miglior copertura del campo soprattutto in un periodo in cui la forma non è ancora ottimale dopo il lavoro di Malta durante la sosta. Cambiano però gli uomini: il grande ex Iori torna in regia con Basha a destra mentre per l’altra mezzala è ballottaggio tra De Feudis e Vives.

Davanti Bianchi sarà regolarmente in campo nonostante la frattura di tre dita della mano in allenamento e nonostanteil duro sfogo sul proprio sito contro i tifosi che lo contestavano: insieme a lui ci sarà Antenucci, al momento intoccabile. Meggiorini quindi partirà dalla panchina proprio in quello stadio dove due anni e mezzo fa giocò l’ultima partita in Serie B (Cittadella-Rimini 2-0 il 30 maggio 2009 segnando il gol del raddoppio) in un’annata rimasta finora unica (diciotto reti) in una carriera ancora non del tutto esplosa.

La sua speranza è quella di conquistarsi presto il posto, ma non sarà facile. Probabili formazioni. Cittadella: Cordaz; L. Martinelli, Pellizzer, Scardina, Marchesan; Vitofrancesco, Busellato, Schiavon; Di Roberto, Di Nardo, Maah. Torino: F. Coppola; Darmian, Di Cesare, Ogbonna, Zavagno; Basha, Iori, Vives; Stevanovic, R. Bianchi, Antenucci.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...