Clementino: album Miracolo e significato

Musica

Clementino: album Miracolo e significato

Clementino: album Miracolo e significato
Clementino: album Miracolo e significato

Clementino: album Miracolo e significato. Tutto sul noto album del rapper avellinese reduce da Sanremo 2017 con il brano “Ragazzi fuori”.

Clementino: album Miracolo e significato. Miracolo è il nome dell’ultimo album, il quarto per la precisione, del cantautore rap Clementino. È disponibile in tre diverse versioni ed è stato editato il 28 aprile 2015. Tutto ha avuto inizio il 16 marzo 2015, quando Clementino pubblica il video de “Lo strano caso di Iena White”. Tale brano apre ufficialmente il nuovo album.
Al singolo e all’uscita del cd il 27 marzo dello stesso anno, sono susseguiti il video di “Strade Superstar” e “Luna“. L’album è uscito in due edizioni, una standard e l’altra deluxe.

La prima versione dell’album è formata da 14 brani, con collaborazioni di cantanti importanti. Tra questi, Pino Daniele, James Senese, Boon Da Bash. L’altra versione, quella deluxe, è costituita dal cd Miracolo Jam e contiene collaborazioni con noti rapper italiani.

Tra questi spiccano Marracash, Fabri Fibra, Gué Pequeno e Salmo. Nel 2016 il cantante ha partecipato al Festival di Sanremo con il singolo “Quando sono lontano”. Con questo singolo ha aperto ufficialmente la riedizione di Miracolo chiamata “Ultimo round”.

Il titolo dell’album, “Miracolo”, ha un significato molto particolare per il rapper avellinese. Clementino ha dichiarati di aver cercato un titolo che potesse rappresentare a pieno la tradizione napoletana. Si tratta di una citazione tratta dal film di Troisi “Ricomincio da tre”. Inoltre il cantante fa riferimento alla difficoltà di riunire tutti gli artisti con cui ha collaborato nel nuovo album. E ancora un significato sociale, profondo.

Clementino ricorda come sia dura oggigiorno per le famiglie riuscire ad arrivare a fine mese. La copertina è anche molto significativa. C’è una statua creata con una foto del cantante, che piange come fare una tradizionale statua di un santo. La statua non piange sangue ma inchiostro, linfa vitale di ogniu MC che si rispetti e che vive di scrittura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Despacito
Musica

Despacito censurato in Malesia: “E’ osceno”

20 luglio 2017 di Ilaria Ferrario

Il governo della Malesia ha censurato la hit dell’estate 2017 “Despacito”, definendo osceno il testo. “Despacito” è comunque la traccia più ascoltata di tutti i tempi sulle piattaforme di streaming con 4,6 miliardi di riproduzioni.