Coca Cola, in origine fu mix di vino e cocaina COMMENTA  

Coca Cola, in origine fu mix di vino e cocaina COMMENTA  

Siete curiosi di conoscere l’origine della bevanda più famosa del mondo? Nel libro intitolato “Citizen Coke. The Making of Coca-Cola Capitalism”, Bartow J. Elmore ripercorre la storia della Coca Cola, soffermandosi su alcune curiosità circa la nota bibita. Il libro racconta che la Coca-Cola deriva in realtà dal Vin Mariani, una bevanda inventata in Corsica dal chimico Angelo Mariani nel 1863. Solo qualche decennio dopo la ricetta fu ritoccata e adattata alle esigenze dei consumatori americani, diventando quella che conosciamo noi oggi. Il Vin Mariani era comunque una bevanda alcolica, mentre il chimico John Stith Pemberton l’aveva modificata in un laboratorio di Atlanta ottenendo una bibita analcolica. In pratica il ricercatore si era limitato ad eliminare l’alcol ricavando una bevanda a base di vaniglia, noce moscata, estratti provenienti dalle foglie e dalle noci di coca, olio di cannella cinese.

In pratica si trattava di un drink con sciroppo di zucchero aromatizzato con acido nitrico che prendeva appunto il nome dalla presenza di elementi della pianta della coca. Pemberton morì nel 1888, ma qualche anno prima aveva venduto la formula ad un farmacista di Atlanta, Asa Candler. Nel frattempo la Coca-Cola comincia a circolare e a diffondersi sempre più. Nel 1903, preoccupato per il dilagante abuso di droghe in America, Candler decise di eliminare dalla bevanda ogni traccia di cocaina. Il periodo di massimo sviluppo della Coca-Cola in tutto il mondo avvenne durante la Seconda Guerra Mondiale.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*