Con questi coinquilini la vita può essere un incubo

Attualità

Con questi coinquilini la vita può essere un incubo

La convivenza con gli altri non è sempre facile, anzi nella maggior parte dei casi è difficoltosa. Condividere la stessa casa implica il fatto di abituarsi alle abitudini altrui e limitare le proprie. Ci sono alcune tipologie di coinquilini particolarmente fastidiosi che sarebbe meglio non incontrare mai. Ecco quali sono.

  • Il sordo (o la sorda): è il tipo di coinquilino che non si rende conto di vivere con altre persone e quindi fa quello che gli pare. Ad esempio, è capace di mettersi a suonare la batteria alle tre del mattino o di fare sesso rumoroso a notte fonda mentre tu sei in camera che cerchi disperatamente di dormire;
  • L’integralista del cibo: è un coinquilino abbastanza fastidioso, perché si mette a fare elucubrazioni mentre tu stai addentando uno dei tuoi cibi preferiti (l’hamburger con bacon, ad esempio), oppure ti rimprovera perché nella stanza rimane l’odore del cibo se non accendi la cappa;
  • Il fanatico/fanatica del nudismo: è un amante della nudità e non lo nasconde.

    Infatti, si metterà in canottiera e mutande anche ad ora di pranzo. In effetti, siccome il suo senso del pudore è davvero limitato, può benissimo capitare di ritrovarselo seminudo in casa mentre mangia il kebab;

  • L’ansioso/a per gli esami: questo coinquilino è in perenne agitazione per gli esami universitari. E’ un ansioso cronico che riesce a trasmetterti stress solo se gli stai vicino. In effetti è anche bravo a farti sentire in colpa quando torni da una serata in discoteca e lui è chino sulla scrivania a studiare;
  • Il disordinato: il coinquilino che ama il disordine tende ad accumulare cose anche negli spazi non suoi, ed è davvero un’impresa fargli capire quali sono i limiti da rispettare;
  • Il cleptomane: ci sono coinquilini abituati a considerare la roba altrui come propria, e quindi può capitare che il tuo armadio si svuoti a vista d’occhio senza che tu te ne accorga. Il cleptomane avrà sempre la scusa pronta: “Scusami, pensavo fosse il mio perché è uguale, te lo rimetto subito in armadio”.

    Ma sono tre anni che aspetti quel momento;

  • Quello con il cane/ Quello con il fidanzato: in questi casi è un coinquilino che vale doppio, visto che bisogna conteggiare il cane oppure il fidanzato. Sarai quindi costretto a compiere operazioni suppletive, come pulire il pavimento o il divano dal pelo oppure insegnare al fidanzato di turno dove si trova lo straccio per le pulizie domestiche;
  • L’invadente: è un coinquilino difficile da tollerare, perché te lo ritrovi sempre avanti. Entra in bagno quando ci sei tu, interrompe le tue telefonate, entra nei profili social con la tua password. Oltre a non rispettare la tua privacy, il coinquilino invadente è anche abituato a parlare in giro delle cose altrui;
  • Lo strano: questa tipologia di coinquilino vive un’esistenza in incognita, nessuno sa cosa succede nella sua camera, a volte lo guardi e temi possa trattarsi di un serial killer che prima o poi agirà;
  • Quello dei post-it: esce dalla camera solo ad ora di pranzo o di cena, passa il tempo a compilare post-it che poi appiccica il giorno dopo sulle suppellettili di casa.

    Questo coinquilino non ama molto i rapporti sociali, piuttosto preferisce i contatti “cartacei”;

  • Il social: questo coinquilino pensa di trovarsi nella Casa del Grande Fratello, e posta in tempo reale qualsiasi attività ed episodio della sua vita. Ha tantissimi followers che lo conoscono meglio di te che vivi nella stessa casa;
  • Quello che “tanto lo fa domani”: si occupa dell’organizzazione e della gestione domestica, ma quando arriva il momento di svolgere i compiti assegnati è bravo a defilarsi con qualsiasi scusa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...