Col nuovo piano vaccinale, niente iscrizione a scuola per chi non si vaccina COMMENTA  

Col nuovo piano vaccinale, niente iscrizione a scuola per chi non si vaccina COMMENTA  

Nonostante l’intesa nella conferenza Stato-Regioni sul piano vaccinale 2016/18 non è stata raggiunta, si è deciso comunque di dare corso all’obbligo delle vaccinazioni per l’iscrizione a scuola dei bambini e alle sanzioni disciplinari per i medici che si oppongono alla vaccinazione.

L’obbligatorietà delle vaccinazioni dovrà adesso essere seguita da una apposita normativa che disciplinerà la materia, ma sarà operativa da subito. Il nuovo piano vaccinale ha stabilito che ‘potrà essere generata una normazione aggiornata, garantendo la protezione degli individui e delle comunità, con misure correlate, come, ad esempio, l’obbligo di certificazione dell’avvenuta effettuazione delle vaccinazioni previste dal calendario per l’ingresso scolastico‘.

In pratica si renderà necessaria una nuova legge per imporre l’obbligatorietà delle vaccinazioni per coloro che intenderanno scriversi alla scuola dell’obbligo (fino a 16 anni) anche se, come spiega il capogruppo Pd in Commissione Affari Sociali, Donata Lenzi, l’obbligatorietà delle vaccinazioni dovrebbe essere esteso solo ad asili nido e scuole materne.

La stessa Lenzi ha ricordato che si opterà per le scuole dove ‘l’età è più bassa e i rischi di contagio tra bambini non vaccinati sono più elevati’.

Si renderà opportuno, nel nuovo testo normativo, far si che vengano chiarite quali siano le vaccinazioni da effettuare nel primo anno di vita.

Bisogna tener conto – ricorda Donata Lenzi – che la scuola oltre che un diritto è anche un obbligo. E’ necessario inoltre che il piano vaccinale chiarisca quali vaccinazioni siano necessarie nel primo anno di vita.

L'articolo prosegue subito dopo

Credendo più nel dialogo che nelle imposizioni, comprendo la resistenza dei genitori a un piano di ben 18 tra vaccinazioni e richiami da effettuarsi nel primo anno di vita. Dobbiamo comprendere le ragioni delle resistenze alla vaccinazione per poter mettere in campo una strategia efficace
‘.

Le nuove misure normative, secondo quanto disposto dal nuovo piano vaccinale, dovranno tenere conto ‘delle possibili violazioni del supporto alla pratica vaccinale e dell’offerta attiva delle vaccinazioni da parte dei medici e del personale sanitario dipendente e convenzionato con il servizio sanitario nazionale. Saranno concertati percorsi di audit e revisioni tra pari che possano portare anche all’adozione di sanzioni disciplinari o contrattuali se se ne ravvisa l’opportunità‘.

Leggi anche

2 Trackback & Pingback

  1. Col nuovo piano vaccinale, niente iscrizione a scuola per chi non si vaccina | Ultime Notizie Blog
  2. Col nuovo piano vaccinale, niente iscrizione a scuola per chi non si vaccina | Braincell

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*