Colazione da Darcy - Notizie.it

Colazione da Darcy

Libri

Colazione da Darcy

Ali McNamara è una giovane scrittrice che ha iniziato quasi per gioco. Infatti, fan scatenata del cantante Ronan Keating della band Boyzone, Ali, quasi per gioco ha iniziato a postare alcuni suoi pensieri sul sito del cantante e da lì le sue considerazioni si sono trasformate nel tempo in una storia vera e propria, attirando migliaia di persona sulla pagina di Keating. Scoperto il successo, Ali McNamara ha messo a disposizione dell’associazione benefica per lotta al cancro fondata dal cantante le sue storie vendendole e devolvendo il ricavato alla stessa. Il suo romanzo “Colazione da Darcy” è diventato un vero e proprio best seller in Inghilterra, primo in classifica, è già molti produttori cinematografici stanno lottando per acquistarne i diritti e farlo diventare un film. La storia narra di Darcy McCall, giovane ragazza, giornalista londinese per una rivista di benessere, che perde l’adorata zia Molly e l’ultima cosa che si aspetta è di ricevere in eredità un’isoletta in mezzo al mare.

Infatti, la sfida di Darcy sarà dover trascorrere almeno dodici mesi sull’isola di Tara, al largo delle coste occidentali dell’Irlanda. Ma forse è proprio quello di cui ha bisogno la ragazza, che dall’oggi al domani abbandona il tacco dodici per indossare un paio di orribili stivali. Ma dopo le difficoltà iniziali, il calore e l’affetto della piccola comunità di Tara finiranno per conquistare anche il cuore della mondana Darcy. Nuovi amici, forse un nuovo amore l’aspetterà dietro l’angolo. Il tenebroso Conor o il testardo Dermont, chi dei due riuscirà a far battere il cuore a Darcy? ……….

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lampada di Birmingham
Cultura

L’enorme lampada di Birmingham illumina la città

23 ottobre 2017 di Notizie

Quale sarebbe la vostra reazione di fronte a un’enorme lampada da tavolo posizionata in centro alla città? Non è così difficile che vi accada a Birmingham. Sapete perché? Perché Oldenburg si è messo all’opera.