Coldiretti: con le festività pasquali, aboliti gli sprechi di cibo

Attualità

Coldiretti: con le festività pasquali, aboliti gli sprechi di cibo

La Pasqua 2012 sarà ricordata per l’accresciuta sensibilità nei confronti degli sprechi: da un’analisi della Coldiretti, emerge che il 57% degli italiani ha ridotto lo spreco di cibo per effetto della crisi e tra questi il 47% lo ha fatto facendo la spesa in modo più oculato, il 31% riducendo le dosi acquistate, il 24% utilizzando quello che avanza per il pasto successivo. Con la fine delle festività pasquali, sono arrivati i ‘saldi’ per uova e colombe che vengono offerte anche a prezzi dimezzati ed è particolarmente conveniente acquistare la carne di agnello, i cui consumi si concentrano prevalentemente in questo periodo. “Purtroppo – rileva Coldiretti – più della metà della carne di agnello in vendita rischia di essere importata, soprattutto dai paesi dell’est, all’insaputa dei consumatori e spacciata come Made in Italy. Per questo, il consiglio ai consumatori è di acquistare la carne nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica o di comperare comunque carne certificata”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...