Coldiretti Piemonte chiede intervento dell’Assessore per sbloccare il saldo Pac 2012 ai malgari

Attualità

Coldiretti Piemonte chiede intervento dell’Assessore per sbloccare il saldo Pac 2012 ai malgari

Coldiretti Piemonte ha chiesto all’Assessore Regionale all’Agricoltura di intervenire, con urgenza, nei confronti di Arpea affinché si proceda con celerità al saldo della Pac 2012.
Dicono Roberto Moncalvo e Bruno Rivarossa, presidente e direttore di Coldiretti Piemonte: “A causa del refresh (procedura burocratica di controllo delle particelle catastali con nuove foto aeree) sono ferme in Arpea molte domande di imprenditori agricoli per l’ottenimento della Pac. Particolarmente penalizzati dalla situazione attuale, gli agricoltori ed i malgari delle zone montane, che si vedono bloccato il contributo spettante della Pac, senza avere alcuna responsabilità”.
La richiesta di Coldiretti Piemonte alla Regione è che Arpea anticipi subito i premi dovuti, basandosi sugli accertamenti del precedente refresh (2007-2009) ai quali le aziende si erano allineate e per le quali Arpea stessa aveva convalidato un dato riferito alle superfici che nel corso degli ultimi tre anni non può aver subito sostanziali modifiche trattandosi, nella stragrande maggioranza dei casi, di pascoli e quindi di superfici agricole permanenti che non subiscono variazioni significative.
Concludono Moncalvo e Rivarossa: “Dalla Regione abbiamo ottenuto attenzione e considerazione.

Auspichiamo che Arpea sblocchi questa situazione insostenibile per le imprese che operano soprattutto nelle zone montane dove la Pac diventa una integrazione al reddito, irrinunciabile, per cercare una quadratura dei bilanci delle imprese agricole, già compromessi dalle calamità naturali del 2012”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche