Coldiretti Vercelli-Biella: riso e vino del territorio protagonisti di un reportage “firmato” Mediaset COMMENTA  

Coldiretti Vercelli-Biella: riso e vino del territorio protagonisti di un reportage “firmato” Mediaset COMMENTA  

Sarà, soprattutto, il racconto di una società e di una cultura che ruotano intorno al mondo del riso: un riso che, nei secoli, ha costruito un territorio, sia dal punto di vista morfologico che economico e sociale, e che ancor oggi continua ad esserne “motore” del vivere quotidiano.

Leggi anche: Udine: madre picchia brutalmente sua figlia perché non porta il velo

Un racconto che arriverà sugli schermi di TgCom24 nelle prossime settimane; la troupe di Mediaset per la realizzazione del servizio, ha potuto contare sul supporto logistico ed organizzativo di Coldiretti, realtà leader nel contesto agroalimentare vercellese.

Leggi anche: Matrigna sposa figliastra: ok dal tribunale

Il “reportage dalla terra del riso italiano” è iniziato da Chivasso, dove si trova la presa di derivazione di quel Canale Cavour che attraversa l’intera pianura risicola, fino a gettarsi nel fiume Ticino.

Le riprese della lavorazione dei campi e della “cucina con il riso” sono state realizzate al Castello Desana, presso l’azienda di Piero Vercellone e il ristorante “Oryza”, che ha preparato sotto l’occhio esperto delle telecamere il celeberrimo “risotto Savoia”.

L'articolo prosegue subito dopo

Non sono mancate le riprese in città, nelle vie del centro storico come al Museo Borgogna e alla sede risorgimentale dell’Ovest Sesia, dove il presidente Ottavio Mezza ha ben descritto il sistema irriguo delle “terre del riso” vercellesi.
Il contesto agricolo ed imprenditoriale delle due province è stato invece affrontato dal presidente di Coldiretti Vercelli e Biella Paolo Dellarole.
“E’ stata una grande opportunità per promuovere il territorio e il suo prodotto simbolo tra i grandi media” evidenzia il direttore della Coldiretti interprovinciale Domenico Pautasso. “Riteniamo che il reportage realizzato potrà essere utile all’intero mondo imprenditoriale del riso, ma anche al territorio e ai consumatori, che potranno meglio conoscere, a livello nazionale, tutti i segreti di un prodotto di grande qualità”.

Leggi anche

Udine: madre picchia brutalmente sua figlia perché non porta il velo
Attualità

Udine: madre picchia brutalmente sua figlia perché non porta il velo

Una giovane studentessa è stata violentemente  picchiata dalla madre perché non portava il velo .   Accadeva a Udine: la ragazza è stata subito allontanata dai Servizi sociali del Comune e collocata in una struttura protetta, sicura attacchi di ira violenta come quello appena subito. La giovane era stata picchiata dalla mamma  solo non aveva messo il velo islamico, giovane che temeva anche la reazione del padre.  La studentessa era infatti stata  sorpresa dalla madre a scuola, mentre era  senza velo. Una ragazzina di origini nordafricane, una brava studentessa in un istituto superiore di Udine, che è stata allontanata d'urgenza dalla Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*