Colli Orientali del Friuli Pignolo Doc 2007, Collavini COMMENTA  

Colli Orientali del Friuli Pignolo Doc 2007, Collavini COMMENTA  

Se il Friuli Venezia Giulia è una delle regioni italiane maggiormente vocata alla produzione di vini di qualità, l’azienda vitivinicola Collavini è una delle realtà di riferimento di questa splendida regione; nata nel lontano 1896 a Corno di Rosazzo, ad oggi vanta qualcosa come centosessanta ettari vitati circa, per una produzione ampia e di alta qualità. Fra i grandi campioni aziendali ricordiamo il Collio Bianco Broy, un vero fuoriclasse nel suo genere, e lo Spumante Ribolla Gialla, probabilmente le bollicine più interessanti del Friuli.


Oggi ci versiamo nel calice il più nobile dei vitigni autoctoni a bacca rossa della regione, il Colli Orientali del Friuli Pignolo Doc, un vino che compie un lungo periodo di maturazione ed affinamento composto da cinque anni in barrique ed almeno due in bottiglia; il risultato della vendemmia 2007 si presenta di un colore rosso rubino profondo a tratti scuro, molto consistente nel calice. Il naso è di grande complessità composto da frutti di bosco, cannella, spezie dolci, pepe, vaniglia e cuoio; in bocca è magnificamente strutturato, ricco in tutte le sue componenti per un ottimo equilibrio di tannini, note pseudocaloriche, sapidità e freschezza, con un finale lunghissimo.


Vino di grande qualità, lo proverei in abbinamento con piatti importanti come l’agnello al forno.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*