Colonscopia: quanto costa fare l’esame?

Salute

Colonscopia: quanto costa fare l’esame?

Colonscopia
Colonscopia

La Colonscopia: di cosa si tratta, a che cosa serve questo esame, come si svolge, come bisogna prepararsi e quanto costa.

Il costo della colonscopia spesso rappresenta un problema per chi deve fare l’esame clinico. Uno dei problemi è il costo dell’esame, sconosciuto ai più, se non a tutti, ma ce ne sono anche altri. Che cos’è e a cosa serve una colonscopia? In cosa consiste l’esame? In che modo ci si deve preparare? Con questa breve guida potrete fugare tutti i vostri dubbi sull’argomento.

Che cos’è e a cosa serve la colonscopia

Si tratta di un esame endoscopico che permette di esplorare dall’interno la parte inferiore del tubo digerente. I tratti interessati sono quelli del retto, del sigma, del colon discendente, del colon traverso, del colon ascendente e del colon cieco. L’esame ha finalità non solo diagnostiche, ma anche operative. Di solito è un esame che viene consigliato dopo i 50 anni per avere una diagnosi precoce del cancro al colon.

La colonscopia viene eseguita introducendo, attraverso l’ano, una sonda flessibile, il Colonscopio.

Questo strumento contiene una telecamera e dei canali operativi attraverso i quali è possibile eseguire varie operazioni. Si possono introdurre o aspirare gas e liquidi, e possiede strumenti come pinze da biopsia, aghi, o strumenti per recuperare i polipi. Nel caso di un esame robotico, verrà utilizzato un robot monouso e non la classica sonda flessibile.

In cosa consiste l’esame?

Oltre all’atto pratico, quello di cui si ha spesso timore è la durata dell’esame e il dolore che si può provare durante lo stesso.

Per le tempistiche, si deve specificare che la durata dell’esame è legata alla singola situazione del paziente. Quindi, proprio per questa ragione, possono esserci delle tempistiche diverse da paziente a paziente. Una colonscopia senza particolari problemi o limi anatomici, può durare pochi minuti, anche quattro o cinque minuti. In situazioni particolari, come nel caso di una polipectomia(estrazione di polipi intestinali), la durata può essere anche maggiore.

Anche fino a quindici o venti minuti.

Per quanto riguarda il dolore, una esame del genere eseguito senza alcun tipo di anestesia sarà sicuramente dolorosa o estremamente fastidiosa per il paziente. Di solito, quindi, si sottopone il ad un’anestesia. Sia per rendere l’esame non doloroso, quasi del tutto, sia per permettere al medico di eseguire facilmente l’esame. La colonscopia robotica, invece, è l’unica tecnica totalmente indolore e non necessita, quindi, di anestesia per il paziente.

Cosa mangiare prima dell’esame

Una delle cose di cui il paziente si deve preoccupare prima dell’esame è la dieta. La dieta consiste in un’alimentazione specifica tre giorni prima della data fissata per l’esame, ricca di fibre per espellere la maggior parte delle feci. Insieme ad essa, va associata l’assunzione di lassativi orali, allo scopo di eliminare qualsiasi traccia fecale.

Quali sono gli alimenti che si possono mangiare e quali quali quelli che non possiamo mangiare?

Cibi vietati:

  • Frutta
  • Verdura
  • Cereali
  • Legumi
  • Frullati
  • Spremute
  • Tisane
  • Residui erbacei
  • Cibi e bevande di colore rosso.

Cibi Consentiti:

  • Carne magra
  • Pesce
  • Latticini e formaggi
  • Uova
  • Brodi di carne sgrassati
  • The
  • Camomilla
  • Bevande limpide

Quanto costa l’esame?

Ora resta l’ultimo tassello, il costo dell’esame.

Ci sono tre scelte possibili: Il ticket, le cliniche private o la colonscopia virtuale, ma negli ultimi due casi i costi aumentano notevolmente. Andiamo a vedere nel dettaglio.

Quanto costa fare il ticket

Il ticket sanitario è a pagamento. Quando dobbiamo sottoporci ad esami di laboratorio, come ad esempio radiografie, riabilitazioni o comunque cure mediche specialistiche bisogna quindi pagare una somma variabile, che comunque non è mai superiore ai 36,15 euro. Esistono inoltre casi di esenzione. E’ consigliato verificare le fasce di reddito e categorie di esenzione per sapere se possiamo risultare soggetti adatti all’agevolazione.

Quanto costa privatamente

Alcuni pazienti sono arrivati a pagare fino a 800 euro per una colonscopia. Secondo le stime degli esperti del settore il costo medio della colonscopia è di 400 euro per esame. E’ comunque possibile verificare personalmente il costo della colonscopia tramite i siti web di molti istituti sanitari.

Quanto costa l’esame virtuale

La colonscopia virtuale è un esame radio-diagnostico che non prevedere l’intervento fisico.

Questo tipo di esame è molto innovativo, dunque sfrutta macchinari più costosi. Il costo quindi dell’esame supera quello della colonscopia classica ma indubbiamente vi è un risparmio in termini di tempo e fastidio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche