Come coltivare patate in sacchi di juta

Come coltivare patate in sacchi di juta

Guide

Come coltivare patate in sacchi di juta

La coltivazione delle patate sul balcone o in spazi ristretti può avvenire facilmente con l’utilizzo di sacchi di juta in cui riporre le piante.

La patata è un tubero che può essere facilmente coltivato anche sul balcone di casa per chi non ha tanto spazio. In alternativa al vaso, si possono utilizzare bidoni, sacchi e buste, ideali per la coltivazione di questa pianta in spazi ristretti. I sacchi di juta sono l’ideale per cominciare a coltivare patate, se non si hanno a disposizione altri tipi di buste come quelle della spesa riutilizzabili e impermeabili.

Coltivare patate utilizzando sacchetti di juta è un’ottima alternativa anche per chi, pur avendo un orto, non vuole esporle al rischio di contrarre parassiti. Le patate, crescendo all’interno del sacchetto, sono senz’altro più protette.

Cosa serve: procuratevi un sacco di juta, un po’ di terriccio fertile, patate germogliate da piantare. Per facilitare la germinazione riponete le patate al buio.

Innaffiate le patate con regolarità e abbiate cura di mantenere sempre il terreno umido ma non bagnato. Di volta in volta aggiungete il terriccio, e andate a coprire le nuove radici.

Il periodo più adatto per cominciare la coltivazione delle patate è a fine inverno. Ecco come procedere: riempite la metà del sacco con terriccio fertile, disponete le patate lontane una dall’altra e copritele con ulteriore terriccio. Innaffiatele frequentemente, ma badate bene che non marciscano a causa dei ristagni di acqua!

Aspettate che nascano nuove piantine, di solito si riconoscono dal verde intenso delle loro foglie. Quando le foglie saranno appassite procedete alla raccolta, rovesciando il sacco che le contiene.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*