Come cambiare ora ultimo accesso Whatsapp
Come cambiare ora ultimo accesso Whatsapp
Tecnologia

Come cambiare ora ultimo accesso Whatsapp

Whatsapp

Non vogliamo rivelare quando accediamo su Whatsapp per non essere importunati da qualcuno che ci assilla? E' semplice, basta conoscere qualche piccolo escamotage per rendersi invisibili.

Whatsapp può diventare uno strumento pericoloso o dannoso nel caso in cui ci siano persone insistenti o potenzialmente pericolose che ci importunano. Questo, può succedere per il semplice fatto che, ogni volta che si apre l’applicazione Whatsapp i nostri contatti possono vedere quando è stata l’ultima che ci siamo connessi o se siamo al momento connessi. Se, per esempio, non vogliamo essere contattati da qualcuno e non vogliamo fargli sapere che siamo reperibili bisogna fare attenzione quando si apre l’applicazione per leggere un messaggio. E’ sufficiente entrare un secondo per vedere se qualcuno ci ha scritto che chiunque abbia il nostro il numero può vedere che siamo connessi e a che ora non lo siamo più.

Capire il funzionamento di Whatsapp può essere molto utile per evitare questi problemi. E’ sufficiente imparare ad usare dei piccoli accorgimenti tecnici per non essere più sotto lo sguardo di persone insistenti o moleste.

Come funziona Whatsapp

Whatsapp è un’applicazione di messaggistica istantanea tra le più utilizzate al mondo.

Creata nel 2009, ha raggiunto in pochi anni un miliardo di utenti. Può essere utilizzata su tutti gli smartphone, nelle differenti versioni dei sistemi operativi, dei diversi modelli di telefono.

Whatsapp, necessita di uno smartphone o di un computer collegato a internet per funzionare. Tra le tante opzioni utilizzabili le più importanti sono sicuramente l’invio di messaggi di testo e vocali, l’invio di immagini, filmati e qualunque file si voglia condividere. Un’opzione molto usata è quella delle liste di contatti in cui si riesce a creare una piattaforma di comunicazione istantanea tra numerosi contatti che possono condividere messaggi tra loro in tempo zero.

Ogni volta che l’applicazione viene aperta automaticamente il nostro contatto diventa visibile. Ciò significa che chiunque ci conosca viene a sapere che siamo connessi. Lo stesso succede quando ci disconnettiamo, perché verrà registrato da Whatsapp l’orario della nostra uscita dall’applicazione, che sarà disponibile da chiunque ci voglia contattare.

Come fare quindi per evitare che persone ci importunino ogni volta che ci colleghiamo a Whatsapp?

Diventare invisibili su Whatsapp

Nel mondo dei social network icone luminose e impostazioni permettono di far sapere quando un utente è in chat e da dove sta postando.

Se andiamo su Whatsapp e cerchiamo un contatto di nostra conoscenza apparirà a fianco del nome se la persona è al momento connessa o quando si è disconnessa l’ultima volta. Siccome non tutti gradiscono essere reperibili sempre e ovunque, esistono dei modi per diventare invisibili su Whatsapp.

Mentre in passato, con altri programmi di messaggistica, come MSN Messenger, era possibile accedere risultando invisibili agli altri utenti, con Whatsapp non c’è un’opzione che permette direttamente di farlo. E’ possibile, però, farlo con alcuni escamotage.

A seconda di quale sia lo smartphone che si possiede esistono differenti modi per rendersi invisibili agli occhi dei nostri contatti. Di solito, lo si fa per evitare persone che ci importunano o per nascondersi da qualcuno a cui non vogliamo rivelare le nostre abitudini. Se si possiede un iPhone, uno smartphone della Apple, si possono modificare le impostazioni di accesso di Whatsapp per rendere invisibile la nostra identità. Entrando nella App di Whatsapp bisogna accedere alle impostazioni, poi dal menù che compare bisogna cliccare sull’account privacy.

A questo punto selezionare Nessuno su Ultimo accesso. In questo modo, priverai le alle altre persone di vedere qual è l’ultima volta che vi siete connessi. Questa opzione è reciproca, nel senso che anche voi non potrete guardare quando gli altri contatti si sono connessi.

Un altro modo per privare gli altri contatti della possibilità di sapere se avete letto o meno un messaggio che vi hanno mandato è possibile eliminare quelle spunte blu che appaiono a fianco del messaggio. Per farlo bisogna recarsi sulle impostazioni di Whatsapp, selezionare la voce account e privacy e spostare su off l’opzione che controlla le conferme di lettura. Anche in questo caso, è prevista la reciprocità dell’opzione. Mettendo su off non solo nasconderemo agli altri il fatto di aver letto i messaggi, ma lo stesso varrà per i messaggi che inviamo che non potremo più verificare se sono stati letti dal destinatario.

Esiste, inoltre, un altro modo valido per modificare l’ultimo accesso Whatsapp Android per ingannare, diciamo così, i contatti troppo curiosi, cioè serve a non far capire il momento esatto della connessione.

Ciò che occorre fare è attivare la modalità AEREO nel momento in cui si riceve la notifica di un nuovo messaggio. Entrare quindi in Whatsapp, leggere il nuovo messaggio, uscire poi dall’applicazione e disinserire la modalità AEREO.

Siccome la modalità AEREO interrompe la connessione, una serie di movimenti veloci come quelli sopra elencati crea confusione nel fornire il momento esatto in cui si è entrati a leggere il messaggio, per cui il sistema non riesce ad aggiornare l’ora di accesso.

Per saperne di più

Recentemente Whatsapp è diventato uno degli strumenti essenziali da avere sempre con sé per creare una fitta rete di contatti, ma non ci accorgiamo di come questo fenomeno stia cambiando le regole della comunicazione interpersonale. Con questo volume Rosa Rapisarda stimola alla riflessione sulle forme di dialogo online che invece di ampliare le nostre conoscenze, accresce il nostro egocentrismo e ci allontana da tutti.

Ambientato ai nostri tempi e scritto in forma di chat, L’amore ai tempi di whatsapp racconta una storia d’amore moderna e divertente che farà riflettere sui nuovi strumenti di comunicazione online.

Grazie ad uno stile ironico e leggero sarà possibile immedesimarsi nei due protagonisti e vivere la loro storia d’amore attraverso il filtro di whatsapp.

Cosa c’è di più divertente che vedere le proprie mamme alle prese con la nuova applicazione Whatsapp? Questo libro raccoglie le migliori conversazioni e i migliori aneddoti sulle mamme costrette ad adattarsi ai nuovi strumenti di comunicazione dei millennials e a fare i conti con diverse emoticon incomprensibili per esprimersi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche