Combattere l’Alzheimer con un vaccino COMMENTA  

Combattere l’Alzheimer con un vaccino COMMENTA  

Il morbo di Alzheimer è una forma di demenza degenerativa invalidante ad ampia diffusione ma con una limitata efficacia dei metodi di cura in uso. Però si è appreso, da poco, che è stata trovata una nuova terapia capace di diminuire il pericolo d’insorgenza della malattia grazie a delle dosi di immunoglobulina, ovvero un anticorpo in grado di proteggere il cervello da danni. Somministrando quindi immunoglobuline in via endovenosa si potrebbero rallentare gli effetti dell’Alzheimer e favorire l’elasticità cerebrale. Questo è quanto si è appreso dai ricercatori della Mount Sinai School of Medicine di New York guidati da Giulio Maria Pasinetti che hanno presentato i risultati della loro sperimentazione sugli animali nel corso dell’Experimental Biology 2012 che si tiene a San Diego, in California. Prevenire l’Alzheimer da oggi si può con un vaccino.

Elisabetta Pacifici

 

Leggi anche