Come abbassare il colesterolo velocemente

Salute

Come abbassare il colesterolo velocemente

colesterolo

Le cause che possono provocare un alto livello di colesterolo sono tante. Principalmente esso è dovuto a uno scorretto stile di vita.

Il colesterolo che fa parte della categoria degli steroli. Ricopre un ruolo molto importante nelle vita di tutti gli esseri viventi, uomini inclusi. Il colesterolo è formato da quattro anelli rigidi ed è considerato il vero e proprio precursore della vitamina D, degli acidi biliari e degli ormoni. Molte persone soffrono di colesterolo alto che, se non curato in maniera corretta, può provocare gravi danni alla salute.

Come abbassare il colesterolo

Il modo più veloce e facile per abbassare il livello del colesterolo è quello di cambiare radicalmente il proprio modo di vivere. Lo stile di vita, l’alimentazione dovranno totalmente cambiare. Infine, se il medico lo riterrà necessario, sarà utile anche assumere dei farmaci. Queste soluzioni non porteranno a risultati immediati, ma riusciranno nel medio periodo ad abbassare notevolmente i propri livelli di colesterolo. L’elevato livello di colesterolo infatti rischia di provocare le ostruzione delle arterie con il conseguente arrivo di un infarto.

Cambiare stile di vita

Il primo cambiamento da eseguire è quello sullo stile di vita.

Sarà infatti fondamentale iniziare a fare attività fisica in maniera costante. Il movimento aiuta l’organismo ad abbassare i livelli di grasso e colesterolo. È molto importante non incominciare a fare allenamenti troppo lunghi o di eccessiva durezza. Essi potrebbero portare solamente a strappi o stiramenti muscolare non risolvendo il problema del colesterolo. Per questo motivo sarà importante rivolgersi ad un personal trainer prima di cominciare i propri allenamenti. Solitamente verrà consigliato di iniziare con un allenamento di 30 minuti al giorno per poi proseguire man mano fino ad un’ora al giorno. Sono tante le attività che si possono svolgere per allenare il proprio corpo e mantenerlo sano:

  • La camminata. Essa può essere fatta passo lento oppure sostenuto.
  • La corsa. Consigliabile da effettuare in compagnia, per aumentare il tempo di resistenza.
  • Il nuoto. Ideale per chi soffre anche di problemi alla schiena.
  • Il ciclismo.

Il secondo passaggio da eseguire è migliorare la propria salute smettendo di fumare.

È stato infatti riscontrato che la maggior parte degli individui che soffrono di colesterolo alto sono degli assidui fumatori. Eliminando la nicotina, si abbassano notevolmente i livelli di colesterolo all’interno dell organismo. Ci sono tanti modi per cercare di smettere di fumare:

  • Farsi aiutare da familiari o amici
  • Rivolgersi al proprio medico curante
  • Usare una terapia sostitutiva della nicotina. Si può per esempio iniziare a fumare le sigarette elettroniche.
  • Contattare uno psicologo o un consulente. Essi sono ideali per aiutare tutte quelle persone che hanno problemi nello smettere di fumare.
  • Valutare l’inizio di trattamenti specifici presso dei centri di riabilitazione.

Mettersi a dieta

Nel livello di colesterolo molto importante è il proprio peso. Se una persona è in sovrappeso sarà naturalmente portata ad avere livelli di colesterolo molto elevati. Il medico curante, in questi casi, suggerirà una dieta dimagrante soprattutto se il paziente mostrerà questi sintomi:

  • Se il paziente è una donna e ha una circonferenza della vita pari o superiore a 90 cm.

    Negli uomini invece viene considerato a rischio chi ha una circonferenza della vita di 100 cm o più.

  • Se si ha un indice di massa corporea superiore a 29.

Oltre al cibo è molto importante la quantità di alcol che si assume. Gli alcolici contengono molte calorie e pochi elementi nutrienti. Per questo motivo essi contribuiscono ad aumentare il proprio peso. I medici solitamente consigliano di limitarsi a:

  • Un drink al giorno per le donne e due per gli uomini;
  • Una birra o un bicchiere di vino corrispondono a un drink.

Cambiare alimentazione

Per ridurre la quantità di colesterolo nel sangue, evitando di non superare i 200 mg, è consigliabile cambiare in maniera radicale la propria alimentazione. Per mantenere un’alimentazione sana sarà sufficiente:

  • Evitare i tuorli d’uovo. Quando vengono preparati dei piatti che prevedono l’uso di uova, cercare di usare degli ingredienti sostitutivi;
  • Non mangiare le frattaglie, sono molto ricche di colesterolo;
  • Ridurre al minimo o se possibile abolire la carne rossa;
  • Sostituire i latticini interi con prodotti magri.

I grassi saturi sono il peggior nemico dell’organismo, perché aumenta notevolmente il livello di colesterolo. Per questo motivo è fondamentale ridurre la quantità di grassi malsani presenti nella propria alimentazione:

  • Mangiare carne magra come il pollame e il pesce.

    Importante condirla con un filo di olio extravergine d’oliva

  • Limitare il consumo di panna, formaggi stagionati, salsicce
  • Controllare gli ingredienti provenienti da catene industriali.
  • Limitare il consumo di dolci. Specialmente il cioccolato al latte o quello bianco.

Per compensare l’addio a tutti gli alimenti grassi che aumentano il livello di colesterolo, si può sostituirli con frutta e verdura. Per integrare la propria alimentazione con questi alimenti si possono utilizzare i seguenti trucchetti:

  • Tenere sotto controllo la fame iniziando i pasti con un’insalata. Chi mangia verdura come prima portata ridurrà il senso della fame per tutto il resto del pasto. L’insalata può essere arricchita con altra verdura o con pezzetti di frutta fresca. Ideale e buonissima l’insalata di finocchi e arancia.
  • Al posto di mangiare i soliti dolci pieni di zucchero e grassi, mangiare della buona frutta fresca. Ideale sarebbe, nel caso si preparasse una macedonia, non aggiungere zucchero.

    La frutta infatti al suo interno contiene già una parte di zucchero.

Prendere dei farmaci

Se i livelli di colesterolo non permetto di proseguire una vita in maniera normale, è fondamentale contattare il proprio medico di fiducia. Esso inizierà a prescrivere una serie di esami aggiuntivi e specifici per capire realmente il problema. A questo punto, una volta individuato il problema, il medico prescriverà una cura a base di farmaci. Tra gli effetti collaterali dell’utilizzo di farmaci per abbassare il colesterolo ci sono mal di testa, dolori muscolari e problemi digestivi.

Avvertenze e consigli

  • Se il paziente è una donna incinta, è opportuno parlare con il medico curante prima di iniziare una qualsiasi terapia farmacologica nuova.
  • Una volta a colloquio con il proprio medico bisogna fornirgli la lista completa di tutti i medicinali che assumi, inclusi quelli su prescrizione. In questo modo il medico potrà consigliare di smettere l’utilizzo di uno di essi se possono interagire con i farmaci che curano l’abbassamento del colesterolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche