Come allevare un canarino

Guide

Come allevare un canarino

I canarini domestici sono colorati e popolari come animali domestici, amati per le loro canzoni dal 16° secolo. Una creatura senza pretese da curare, che richiede solo un minimo di spazio, tempo e investimenti finanziari. In cambio, i proprietari del canarino possono aspettarsi di godere della compagnia dei loro uccelli da 10 a 15 anni.

Istruzione

1 Seleziona una gabbia adeguata per il vostro canarino o canarini. Essendo creature sociali, non ci dovrebbero essere problemi ad averne di più, purché l’habitat sia abbastanza grande. Selezionare una gabbia che è stata progettata per garantire un adeguato spazio. Per un singolo uccello, garantire la zona giorno di almeno 18 cm di altezza per 18 cm di larghezza e 18 cm di profondità.

2 Posizionare la gabbia in una zona dove c’è una quantità limitata di rumore e di illuminazione artificiale, in quanto questo è troppo stimolante e disturba gli uccelli. Metterli nella loro gabbia con cibo e acqua fresca e lasciarli soli.

Ci vorranno un paio d’ore per loro di abituarsi al nuovo ambiente ed è necessario ridurre al minimo la vostra interazione con loro all’inizio.

3 Stabilire un programma di alimentazione per i vostri canarini. Offrire loro cibo e acqua fresca ogni giorno approssimativamente alla stessa ora.

4 Prendetevi un momento, mentre gli uccelli sono distratti con i pasti a cambiare la carta nel fondo della gabbia. Questo dovrebbe essere fatto ogni giorno per garantire la salute e il benessere dei vostri canarini.

5 Osservate i vostri uccelli. Quando si è testimoni di segni di comportamento di accoppiamento, inserire gli eventuali materiali di nidificazione, come la paglia pulita, dentro la gabbia.

6 Prestare attenzione quando si pulisce la gabbia in modo da non disturbare il nido una volta che l’accoppiamento si è verificato e poi guardare la schiusa delle uova. Quando i pulcini sono nati, ci metteranno circa due settimane a crescere e almeno una settimana in più per iniziare a mangiare da soli.

7 Portare i bambini in un’altra gabbia, una volta che sono in grado di nutrirsi da soli, o se si osservano segni di rigetto fisico o trascuratezza da parte dei genitori.

È possibile mantenere le gabbie vicine per ridurre l’ansia di separazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*