Come alleviare il prurito agli occhi

Come alleviare il prurito agli occhi

Salute

Come alleviare il prurito agli occhi

Prurito agli occhi

Il prurito agli occhi è solitamente causato dalle allergie che irritano la zona. Tuttavia, si tratta anche di un sintomo tipico della congiuntivite e dell'affaticamento oculare. Chiedi consiglio al medico, prima di iniziare una terapia. Intanto riposa gli occhi e cerca di proteggerli.

Ti prudono gli occhi? Anche se sei cosciente che stropicciarli peggiorerà la situazione, è difficile non farlo. Più li stropicci, più i tuoi occhi si irriteranno ed arrosseranno. E’ un circolo vizioso che può farti apparire come se avessi pianto a lungo. Esistono dei rimedi davvero utili per alleviare il prurito agli occhi.

Come alleviare il prurito agli occhi

Individuare la causa del prurito è sicuramente il primo passo per poterlo alleviare. Qualsiasi rimedio userai, evita di stroppiciare gli occhi! Servirà solo a peggiorare la situazione; infatti in questo modo si fa pressione su una zona già irritata e si rischia di trasferire sporcizia o allergeni dalle mani.

Le possibili cause

Molte volte è scatenato da allergie o irritazioni. Se ti accorgi che il fastidio è ricorrente in determinate stagioni, questo può essere causato dalla fioritura di alcune piante. Se invece non ha una ricorrenza stagionale, potrebbe essere causato da altri allergeni, come i cosmetici che usi per gli occhi, alcuni cibi, prodotti detergenti, peli di animali.

Anche le lenti a contatto possono causare irritazione. Se pur non avendo allergie, hai questi sintomi, specialmente se hai gli occhi arrossati e gonfi, provi dolore, ed è presente una secrezione biancastra e una eccessiva lacrimazione, consulta subito il medico, poichè questi sono segni di una congiuntivite. E’ necessario che il medico capisca se la congiuntivite è di tipo batterico o virale. Se la congiuntivite è di tipo batterico, allora ti prescriverà degli antibiotici; questo tipo di cura non ha alcun effetto sulle congiuntiviti di tipo virale; in questo caso, il medico prescriverà un farmaco antivirale.

Individuare il colpevole

Naturalmente il passo più importante è scoprire cosa causa il prurito agli occhi.

  • Se si tratta di un’allergia stagionale o febbre da fieno, non puoi fare molto per evitare il contatto con le piante che fioriscono inevitabilmente ad ogni stagione. Se non riesci ad individuare ciò che causa la tua allergia, cerca di tenere un diario dei tuoi sintomi, di ciò che mangi, dei prodotti che usi.

    Nel giro di qualche settimana potresti individuare cosa fa prudere i tuoi occhi. Se il problema diventa cronico e tu non riesci ad individuarne la causa, fai dei test allergici.

  • Se si tratta di congiuntivite occorre prima di tutto comprendere se questa è di tipo batterico o virale. E’ necessario consultare un medico per una corretta diagnosi e cura farmacologica.
  • Se il prurito è causato dall’affaticamento oculare, è in genere accompagnato anche da difficoltà nel mettere a fuoco, lacrimazione e sensibilità alla luce.

Cure

  • Cure farmacologiche: i rimedi migliori sono gli antistaminici, usati a volte per curare le allergie stagionali. Possono veramente essere un bel sollievo per i tuoi occhi irritati. Potresti anche usare dei colliri antistaminici da banco. Anche le lacrime artificiali possono giovare, in particolar modo se la causa del prurito è data dalla secchezza oculare. Evita di usare colliri che dichiarino di eliminare il rossore. Se i sintomi sono molto severi, il tuo medico potrebbe prescriverti un collirio a base di corticosteroidi.

    Se il prurito non è causato da allergie, potrebbe essere necessario fare una terapia diversa.

  • Rimedi naturali: Applicare delle compresse fredde sugli occhi può calmare e ridurre il gonfiore dato dal continuo stropicciamento. Metti nel frigo due bustine di camomilla e appoggiale sugli occhi per una quindicina di minuti. In alternativa usa delle fette di cetriolo refrigerato. Anche sciacquarli con un po’ di acqua tiepida può portare sollievo.
  • In tutti i casi la riduzione delle cause è sicuramente efficace. Non stropicciate gli occhi in nessun caso; cercare di non entrare in contatto con gli allergeni e di evitare ogni prodotto irritante (cosmetici, detergenti, lenti a contatto). Nel caso di lacrimazione, utilizzate sempre un fazzoletto pulito. Se la lacrimazione è causata dalla congiuntivite non utilizzate lo stesso fazzoletto per entrambi gli occhi (è molto contagiosa). Se i vostri occhi sono stanchi, non esitate a riposarli per non peggiorare i sintomi. Per riposarli puoi usare il metodo del 20-6′-20: ogni 20 minuti riposa lo sguardo per 60 secondi osservando un oggetto a una distanza di 6 metri per 20 secondi.

    Cercate di utilizzare sempre una luce adeguata alla lettura, non lavorate in una stanza scarsamente illuminata. Al contrario se state lavorando al computer, oppure state guardando la televisione, regolate le luci in modo che queste non vi abbaglino.

Consigli

  • Creare un ambiente di lavoro idoneo: utilizzare una corretta illuminazione; mantenere la giusta distanza dal monitor del computer; regolare anche la posizione del monitor posizionandolo seguendo la linea naturale dello sguardo; mantenere il monitor pulito perché anche la polvere e le impronte su di esso possono affaticare gli occhi.
  • Proteggi gli occhi: se gli allergeni ti stanno causando dei fastidi, indossa degli occhiali da sole sia all’aperto, sia in casa; in questo modo interponi una barriera tra gli occhi e gli allergeni, riducendone l’esposizione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche