Come aprire un Agriturismo COMMENTA  

Come aprire un Agriturismo COMMENTA  

Ti interesserebbe intraprendere un’attività a contatto con la natura e gli animali e che abbia come obiettivo la produzione di alimenti genuini? Aprire un agriturismo richiede impegno e competenza, poiché è un’attività redditizia che implica un cambiamento nello stile di vita. Il primo passo per avviare un agriturismo è trovare il posto giusto. L’ideale sarebbe possedere una fattoria o un cascinale di proprietà, immersa nella campagna o a poca distanza dal mare, da ristrutturare affiancandoci una zona dedicata alla coltivazione e all’allevamento di animali.


In alternativa, si possono trovare occasioni di affitto vantaggiose e prendere in gestione attività già esistenti. E’ chiaro che bisogna possedere attitudini gestionali e la capacità di avere a che fare con la clientela, facendola sentire a proprio agio nella struttura. Nel settore dell’agriturismo esiste una normativa nazionale di base e poi le leggi delle singole Regioni in materia. Il principio base che regola l’agriturismo è che gli introiti provenienti dall’attività turistica non devono essere superiori a quelli provenienti dall’attività agricola.


L’agriturismo è fondamentalmente basato sulla coltivazione di prodotti agricoli, cui si aggiunge l’aspetto dell’ospitalità turistica. Per cominciare un’attività del genere bisogna effettuare un’iscrizione alla Camera di Commercio ed apertura della partita Iva.

Inoltre è necessario iscriversi all’INAIL e all’INPS. I posti letto riservati agli ospiti non devono essere più di trenta, a meno che le leggi regionali non stabiliscano una deroga.

L'articolo prosegue subito dopo

All’interno di un agriturismo si possono svolgere attività diverse: oltre alla coltivazione di prodotti tipici, si può interagire con gli animali presenti, come i cavalli.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*