Come archiviare i propri documenti COMMENTA  

Come archiviare i propri documenti COMMENTA  

archiviazione_20

Non solo in ufficio, ma anche in casa capita di avere molti documenti sparsi, che sarebbe importante non perdere e catalogare, perchè potrebbero servire in futuro.

Potrebbe trattarsi di bollette, di contratti di affitto o noleggio, del contratto di un mutuo o della stipula di un’assicurazione, o ancora di atti notarili relativi alla casa, o incartamenti medici. Accade di frequente che nel momento in cui ci sia bisogno di tirare fuori dal mucchio un documento specifico, non si sappia dove mettere le mani.


La prima cosa da fare è una catalogazione cartacea: ovvero si devono suddividere i documenti per categoria e metterli in cartelline separate, che si possono acquistare in cartoleria di diversi colori. Su ognuna si attacca un’etichetta adesiva, su cui si scrive il contenuto.


Inoltre, per chi ha dimestichezza con il computer, si può anche fare una copia digitale di tutto, facendo una scansione dei documenti, e salvandoli poi in tante cartelle denominate in modo opportuno.

Leggi anche

Linkedin: cos'è Lynda
Guide

Linkedin: cos’è Lynda

Linkedin si specializza nel campo della formazione online e acquista Lynda. Andiamo a vedere cos'è e come funziona questa opportunità Di Linkedin e delle sue caratteristiche abbiamo già parlato in diversi articoli, come ad esempio Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*