Come arredare cucina in stile Feng Shui

Guide

Come arredare cucina in stile Feng Shui

Come arredare cucina in stile feng shui

Come arredare cucina in stile Feng Shui: per avere armonia, ordine e relax questa scelta è la migliore. Ecco alcuni consigli utili.

Il Feng Shui è un’arte orientale nata in Cina, che supporta l’architettura della tradizione per quanto riguarda la progettazione delle case e anche la scelta dei mobili per l’arredamento.
Tutti gli spazi che si formano devono creare una sorta di armonia tra l’interno e l’esterno dell’abitazione: le parole Feng e Shui significano infatti vento e acqua che equivalgono, per quanto riguarda la cultura cinese, a felicità, salute, prosperità e pace. Ecco alcuni consigli su come arredare cucina in stile Feng Shui.

Consigli utili per realizzare la cucina stile Feng Shui

Questa cultura si basa sulla presenza di campi energetici e magnetici per ciò che riguarda la disposizione degli arredamenti: quindi bisogna arredare la propria casa con consapevolezza per vivere poi in spazi davvero confortevoli e ordinati, ottimi per il relax post lavoro e per accogliere gli ospiti.

Il Feng Shui può essere anche applicato in ufficio.

La prima regola del Feng Shui è l’ordine perciò è utile liberarsi del superfluo perché secondo l’arte cinese, il disordine che deriva dall’accumulo di oggetti impedisce l’afflusso di energie positive che incidono in maniera negativa sul benessere della casa.

Per quanto riguarda i colori, la scelta non deve essere casuale ma studiata nel dettaglio: in sala per esempio si consigliano colori come l’arancione o il rosso; nelle camere da letto si consigliano il verde o il blu perché favoriscono relax e conciliano il sonno, oppure il rosa perché stimola il romanticismo.
In cucina infine si consiglia il giallo perché stimola la fama e dà energie dalla colazione fino a fine giornata.

Arredamento stile Feng Shui

La disposizione dei mobili è uno dei fondamenti del Feng Shui: per quanto riguarda la sala, il divano deve essere rivolto verso la porta d’ingresso e messo con lo schienale vicino alla parete perché chiunque entrerà in casa sentirà un’accoglienza ospitale.
Il letto invece per creare un’atmosfera di relax, deve essere posizionato non davanti alla porta: questa deve essere lontana mentre di cerca di addormentarsi.

Le finestre devono essere abbastanza grandi per far penetrare nella casa la luce naturale; per quelle rivolte sulla strada, il Feng Shui consiglia di proteggerle usando delle tende chiare.
La cucina deve essere ordinata: la porta non deve mai trovarsi alle spalle di chi cucina; i fornelli devono sempre essere puliti e il forno non deve mai trovarsi vicino al lavandino o al frigorifero.

Si consigliano inoltre mobili dalla forma arrotondata. I materiali da privilegiare in generale sono quelli naturali, quindi metallo, pietra e legno.

Il bagno può essere collocato in qualunque luogo, basta che la porta non si apra direttamente sulla cucina; deve sempre esserci una finestra per avere una buona ventilazione e luce naturale.
Infine per quanto riguarda il giardino, questo deve sempre essere in ordine e curato nei dettagli: anche per le piante vale lo stesso discorso, per evitare le foglie secche che generano disordine.
Inoltre, prendersi cura del giardino favorisce una terapia benefica per il corpo e la mente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*