Come arrivare al Foro Italico a Roma COMMENTA  

Come arrivare al Foro Italico a Roma COMMENTA  

Salve ragazzi, oggi vi darò qualche buon consiglio su come arrivare il più velocemente possibile al Foro Italico sito nella nostra bella Capitale. Per coloro che odiano viaggiare in automobile e preferiscono raggiungere tale destinazione con i mezzi pubblici (mi rivolgo a voi che già abitate a Roma), consiglio il capolinea di Piazza Mancini.

Leggi anche: Che cosa significa LOL

A quel punto basterà attraversare il ponte Duca d’Aosta, oppure il Ponte della Musica, per potersi ritrovare ad uno dei due ingressi del Foro.

Leggi anche: Come eliminare i pidocchi

Se invece desiderate prendere la metropolitana, allora dovete in primis servirvi della linea A, le cui stazioni più vicine sono quelle di Ottaviano e di Flaminio.

La stazione che connette la linea A, con quella B è la Termini. Una volta usciti dalla stazione Ottaviano, prendete subito l’autobus numero 32 ed in seguito scendere alla fermata del Lungotevere Maresciallo Cadorna.

L'articolo prosegue subito dopo

Nel caso in cui siate arrivati alla fermata metro Flaminio, allora prendete il tram numero 2, arrivando poi alla fermata di Piazza Mancini.

Leggi anche

Dropbox: come funziona e download
Guide

Dropbox: come funziona e download

Condividere file tra diversi dispositivi non è mai stato così facile: piccola guida per capire come funziona Dropbox e dove si scarica Dropbox è il servizio di cloud storage più noti nel mondo. Un servizio che ti permette di disporre di uno spazio iniziale gratuito all’interno del quale poter inserire e condividere dei file. Un servizio che – dunque – è estremamente utile anche e soprattutto grazie alla sua facilità di fruizione, ha conquistato centinaia di milioni di utenti in tutto il mondo. Come iniziare ad usare Dropbox Innanzitutto bisogna iscriversi al servizio è scaricarlo. Basta registrarsi al portale web del servizio (dropbox.com) e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*