Come attivare tethering con Tre

Guide

Come attivare tethering con Tre

tethering

Come trasformare il proprio smartphone in una centralina wi-fi partendo da un operatore Tre? Ecco come attivare il tethering.

Ci siamo già occupati delle questioni inerenti il tethering: abbiamo visto come trasformare il proprio smartphone Android in router, e più nello specifico abbiamo visto come attivarlo su iOS. Occupiamoci ora del tethering sempre su Android, ma con un provider specifico, nonché uno dei più “generosi” nel prestarsi alla funzione wi-fi: Tre. Sul web, sono molti gli utenti Tre a chiedere aiuto per attivare il tethering anche per il loro operatore. In realtà, l’operazione è molto più semplice, immediata e, per così dire, user-friendly di quanto possa apparire a un primo sguardo distratto. E forse il “grande inganno” di Tre risiede nel fatto che per attivare il tethering, in questo caso, non è necessaria alcuna conoscenza specifica, ma solo un minimo di attenzione nel seguire una procedura ampiamente consolidata e conosciuta.

Vediamo più nel dettaglio come fare.
Avete uno smartphone con, per fare un esempio, sistema operativo Android (per gli altri, la procedura è grossomodo la stessa)? Siete abbonati a Tre e desiderate attivare il tethering per utilizzare il vostro device come centralina wi-fi, magari per connettervi altri dispositivi, ad esempio un e-reader Kindle? Nelle offerte Tre, la funzione è attivabile tramite la procedura abituale, andando nelle impostazioni e selezionando Tethering e quindi Router Wi-Fi. Generalmente, questo operatore telefonico, a differenza della maggior parte degli altri, non contempla costi aggiuntivi per l’attivazione di tale funzione. Tuttavia, in alcuni casi si registrano importi maggiorati nell’abbonamento: da cosa dipende? Nella maggior parte dei casi, si tratta di un’impostazione del device, che utilizza un Access Point Name per la navigazione diretta dal cellulare e un secondo Access Point Name per la funzione tethering. In tal modo, l’operatore registra l’accesso da due punti diversi e ne addebita il costo.

Tale funzione è modificabile solo avendo i permessi di root.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*