Come bollire i piselli freschi, istruzioni e ricette COMMENTA  

Come bollire i piselli freschi, istruzioni e ricette COMMENTA  

piselli
piselli

I piselli freschi bolliti sono un ingrediente versatile e veloce da abbinare a molti piatti, ecco le istruzioni e le ricette.

I piselli freschi possono essere consumati crudi o cotti e anche se l’ebollizione non è l’unico modo per cuocere i piselli, è il metodo più semplice. Con un po’ di preparazione preventiva, si possono far bollire i piselli freschi per la cena in meno di 10 minuti.

Leggi anche: Pandoro farcito ricetta: con gelato, mascarpone o nutella


Istruzioni:

1. Lavate i piselli sotto acqua fredda corrente per rimuovere la polvere e detriti dai baccelli dei piselli.

2. Usare un coltello affilato o le forbici da cucina per eliminare entrambe le estremità dei baccelli. Tirare via le corde dei baccelli.

Leggi anche: Cetriolo di mare: prezzo e dove si compra


3. Mettere i piselli in una pentola grande e aggiungere 1/2 tazza di acqua.

4. Portare a ebollizione e cuocere da 2 a 10 minuti.


5. Rimuovere i piselli dal fuoco e, se desiderato, scolare prima di servire.

 

Alcune idee salutari per abbinare i piselli bolliti

Potreste scegliere di condire il vostro risotto con i piselli freschi. Inoltre, potete abbinare anche delle cipolle o porri e carote. Consigliamo di cuocere il risotto nel brodo vegetale e di contornarlo da del tofu saltato in padella e insaporito da peperoncino.

L'articolo prosegue subito dopo


Un altro ottimo uso dei piselli, dal sapore estivo, è quello dell’accostamento con la quinoa che si presta alla perfezione ad essere abbinata a ortaggi freschi. Potete unire al piatto anche pomodorini, coriandolo e cipollotti.

Un piatto gustoso è anche quello che li associa agli asparagi. Potete personalizzare questo piatto con molti ingredienti, tra i quali menta fresca, cous cous e scorza di limone a seconda del vostro gusto personale.

Per continuare sulla scia delle insalate, possiamo proporre un contorno leggero, veloce e facile che si presta ad essere gustato anche come antipasto. Oltre all’orzo e ai piselli freschi occorre dell’olio extra vergine d’oliva, sale, pepe e timo. Un’ottima insalata fresca, sana e salutare.

Si potrebbero preparare delle polpettine vegetali. Alle quali, dopo aver lessato i piselli, si possono abbinare alle patate già cotte, pangrattato di farro, olio extravergine e sale integrale.

Consigliamo anche una versione vegetariana delle lasagne, composta da asparagi e piselli. Potrete preparare un gustoso ripieno per le vostre lasagne. Procuratevi anche della besciamella, se la farete da voi piuttosto che comprarla già pronta sarà sicuramente più buona.

I piselli possono essere anche una valida alternativa come condimento della pasta. Che sia integrale, gluten free o di qualsiasi tipologia, può essere condita come meglio si crede. I piselli e alte verdure sono ottimi per un piatto salutare.

Per chi ha più tempo da dedicare alla cucina consigliamo di preparare dei muffin salati di piselli, zafferano e funghi. In alternativa allo zafferano è possibile usare la curcuma.

Per le giornate più fredde, suggeriamo di preparare delle vellutate a base di piselli con carote e altri ingredienti a piacere, magari raccolti dall’orto di casa. Una volta scelti e raccolti, è possibile bollirli e frullarli per ottenere un composto cremoso da gustare caldo.

Tra le possibili ricette che si possono preparare con i piselli, vi sono anche delle ottime frittate senza uova, chiamate anche farifrittate. Sono delle frittate fatte di farina di ceci e il risultato è a metà tra una frittata tradizionale e una farinata. Sono gradevolissime da condire con i piselli, magari passati prima in padella con un po’ di cipolla per insaporire un po’di più.

 

Leggi anche

pandoro_cut_01
Cucina

Pandoro farcito ricetta: con gelato, mascarpone o nutella

Ecco la ricetta per realizzare un ottimo pandoro farcito con gelato, mascarpone o nutella da gustare nelle festività natalizie.   Per preparare il pandoro farcito con gelato, mascarpone o nutella, dovete cominciare per prima cosa con la farcitura. Se si tratta della nutella, potrete decidere se vi piace di più lasciarla al suo "stato" naturale o riscaldarla in un pentolino con un po' di latte. Se deciderete di scioglierla nel latte ricordatene di metterne poco per non compromettere la consistenza e poi trasferite il composto in una ciotola e fatelo raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero, coprendolo una Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*