Come bollire i piselli freschi, istruzioni e ricette

Come bollire i piselli freschi, istruzioni e ricette

Cucina

Come bollire i piselli freschi, istruzioni e ricette

piselli freschi

I piselli freschi bolliti sono un ingrediente versatile e veloce da abbinare a molti piatti. Ecco le istruzioni e le ricette

I piselli sono dei legumi molto diffusi in Italia e hanno molte proprietà nutrizionali. In primavera e in estate si possono consumare i piselli freschi e nel resto dell’anno si possono acquistare secchi da idratare, surgelati o in scatola. Questi legumi sono di origine antichissima: le prime testimonianze di Pisum Sativum risalgono al 2000 a.C. in Asia Minore. L’Italia è uno dei principali produttori di piselli, alimento facile da cucinare e che piace anche ai più piccoli. Scopriamo le loro proprietà benefiche e tutte le istruzioni dettagliate per cucinare i piselli.

Proprietà e benefici

I piselli sono buoni alleati contro il colesterolo e la glicemia. Inoltre, aiutano a contrastare problemi cardiaci, favorendo la circolazione e il sistema immunitario, grazie alla clorofilla che induce la produzione di globuli rossi.

Sono importanti per le loro proprietà diuretiche e possono essere assunti in menopausa perché grazie ai fitoestrogeni alleviano i problemi di cui soffrono milioni di donne.

Inoltre, se siete a dieta i piselli sono il contorno perfetto: poco calorici e poco grassi. Non provocano aerofagia o meteorismo come i fagioli, sono ricchi di fibre e sali minerali. Favoriscono la digestione e tengono a freno il senso di fame, oltre ad essere antiossidanti e un’ ottima soluzione per i problemi di stitichezza.

Valori nutrizionali e controindicazioni

Vi è una differenza tra piselli freschi e secchi: nella variante secca il quantitativo di fibre e proteine aumenta. Infatti i piselli freschi per l’80 % sono composti di acqua oltre che da carboidrati, proteine vegetali, fibre, sali minerali e vitamine.

Per 100 g di piselli freschi, ecco i valori nutrizionali nel dettaglio: 5.5 g di carboidrati, 6.5 di proteine, o,5 di grassi, 6.3 di fibre, 79, 4 di acqua. Le chilocalorie dei piselli freschi sono circa 70 per 100 g, mentre quelle dei piselli secchi sono oltre 200 per 100 g.

Nei piselli secchi l’acqua è molto ridotta rispetto a quelli freschi: per 100 g di prodotto vi sono 13 g di acqua, 21,7 g di proteine, 48,2 di carboidrati, 15,7 di fibre.

Attenti però alle controindicazioni dei piselli: essi contengono purina e non sono indicati in caso di gotta e se si soffre di problemi all’apparato digerente. Anche per farli assumere ai bambini, la soluzione vincente potrebbe essere quella di frullarli! L’assunzione e la digestione saranno così facilitate.

Come pulire i piselli freschi

Lavate i piselli sotto acqua fredda corrente per rimuovere la polvere e detriti dai baccelli dei piselli. Usate un coltello affilato o le forbici da cucina per eliminare entrambe le estremità dei baccelli. Tirate via le corde dei baccelli. Mettete i piselli in una pentola grande e aggiungete 1/2 tazza di acqua.Portate a ebollizione e cuocete da 2 a 10 minuti.

Rimuovete i piselli dal fuoco e, se desiderate, scolateli prima di servirli.

Come cucinare i piselli

Un evergreen che andrà sempre di moda è il risotto! Quello alle verdure piace anche ai vegetariani e potrebbe salvare le vostre cene. Provatelo con i piselli. Cuocete il riso nel brodo vegetale e conditelo con tofu saltato in padella al peperoncino, piselli freschi, porri e carote.

Per un piatto veloce e fresco, unite ai piselli alla quinoa lessata insieme a pomodorini pachino tagliati a metà, coriandolo e cipollotti. Varianti della quinoa per ottimi piatti freddi potrebbero essere il farro, il kamut, il miglio, il riso venere o quello rosso.

Provate ad abbinare i piselli agli asparagi. La cucina dei colori ci insegna che i colori uguali in cucina vanno spesso abbinati: verde con verde in questo caso. Piselli e asparagi potranno essere gustati con menta fresca, cous cous, scorza di limone secondo i gusti personali.

Come contorno veloce e leggero, optate per l’orzo con piselli freschi condito con olio evo, sale, pepe e timo.

Un’ottima insalata fresca, sana e salutare che può servire anche da antipasto.

Si potrebbero inoltre preparare con i piselli delle polpettine vegetali. Alle quali, dopo aver lessato i piselli, si possono abbinare patate già cotte, pangrattato di farro, olio extravergine e sale integrale.

Consigliamo anche una versione vegetariana delle lasagne, composta da asparagi e piselli. Potrete preparare un gustoso ripieno per le vostre lasagne. Procuratevi anche della besciamella: se la fate da voi invece di comprarla già pronta sarà sicuramente più buona.

I piselli possono essere anche una valida alternativa come condimento della pasta. Che sia integrale, gluten free o di qualsiasi tipologia, può essere condita come meglio si crede. I piselli e alte verdure sono ottimi per un piatto salutare.

I piatti unici a base di piselli

Per chi ha più tempo da dedicare alla cucina consigliamo di preparare dei muffin salati di piselli, zafferano e funghi. In alternativa allo zafferano è possibile usare la curcuma.

Per le giornate più fredde, suggeriamo di preparare delle vellutate a base di piselli con carote e altri ingredienti a piacere, magari raccolti dall’orto di casa.

Una volta scelti e raccolti, è possibile bollirli e frullarli per ottenere un composto cremoso da gustare caldo.

Tra tutte le ricette che si possono preparare con i piselli, vi sono anche delle ottime frittate senza uova, chiamate anche ‘farifrittate’. Sono delle frittate fatte di farina di ceci e il risultato è a metà tra una frittata tradizionale e una farinata. Sono gradevolissime da condire con i piselli, magari passati prima in padella con un po’ di cipolla per insaporirli.

Alternativa al tradizionale hummus di ceci, potete infine provare l’hummus di piselli. Questi gli ingredienti per preparlo: 300 g di piselli, scalogno, menta e rosmarino, limone e olio extra vergine di oliva, tahin. Fate soffriggere lo scalogno, aggiungete i piselli e portateli a cottura. Aggiungete il tahin e frullate tutto per ottenere un composto morbido, ma non troppo. Insaporite poi il vostro hummus a piacere.

Ultimo consiglio: per mantenere il colore acceso dei piselli freschi, dovrete immergerli in acqua fredda e ghiaccio dopo averli lessati (per poco tempo!).

Manterranno così il loro verde vivido e renderanno le vostre vellutate o i vostri hummus di un colore acceso e veramente desiderabile non solo per le papille gustative, ma anche per gli occhi! Servite i vostri piselli in piatti da portata di colore scuro per far risaltare il contrasto tra le diverse tonalità cromatiche.

Libro di ricette a base di proteine vegetali

Se i piatti fino ad ora consigliati non sono sufficienti per la vostra creatività, ecco a voi un ricettario ricco di gustose ricette, scritto non solo a base di piselli ma anche di lenticchie, quinoa, fagioli e tofu…tutti cibi ricchi di proteine vegetali! Autrici del libro sono Catherine Moreau e Florence Solsona-Guillem, due donne esperte del mondo della nutrizione e dell’alimentazione, le quali vantano collaborazioni anche con riviste. Grazie all’approccio letterario di Catherine Moreau ed a quello medico di Florence Solsona-Guillem, con questo ricettario potrete stupire i vostri amici e parenti in gustose cene, diventando fantastici chef e facendo apprezzare piatti apparentemente semplici ma ottimi per la salute.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche