Come calcolare periodo fertile dopo il ciclo COMMENTA  

Come calcolare periodo fertile dopo il ciclo COMMENTA  

stockxpertcom_id89689_jpg_1f3e3205b0de04017a14ca8f92394147

Se stai cercando di avere un bambino devi calcolare con attenzione i giorni migliori per il concepimento, individuando nel modo più preciso possibile il periodo fertile, che coincide con il processo di ovulazione. In genere questa si verifica verso la metà del ciclo (ma la durata è alquanto soggettiva, dipende una serie di circostanze e varia da donna a donna). La fertilità aumenta nei due/tre giorni che precedono l’ovulazione, quindi se una donna ha un ciclo regolare di 28 giorni il periodo più fertile va dal 10° al 17° giorno.

Leggi anche: Come aumentare la fertilità


Se non si desidera una gravidanza, è meglio non affidarsi a tali calcoli altamente insicuri. Per individuare i giorni più fecondi per concepire un bimbo può essere utile individuare la temperatura basale, che in genere è più bassa nei giorni prima dell’ovulazione e più alta in quelli successivi.

Leggi anche: Fertilità, ecco cosa può influenzarla

La temperatura va misurata appena ci si sveglia al mattino per essere più attendibile. In vendita in farmacia ci sono appositi kit ovulazione, che sono molto efficaci nell’individuare i giorni fertili adatti a concepire.

Leggi anche

sopracciglia-dritte
Guide

Come fare le sopracciglia dritte

A seconda della forma del viso si possono modellare le sopracciglia: ecco a chi va vanno bene le sopracciglia dritte di linea orizzontale. Avere sopracciglia ben curate rende lo sguardo più intenso e seducente: quindi non bisogna mai trascurare questa parte del viso. A seconda della forma del volto si possono scegliere varie tipologie di sopracciglia: ecco come ottenere le sopracciglia dritte come Natalie Portman o Jessica Alba. Le sopracciglia dritte hanno un arco appena accennato oppure non lo hanno affatto. Se sono folte necessitano di cura quotidiana e tendono a svilupparsi vicino agli occhi. Optando per questa forma di Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*