Come calcolare una potenza in un’equazione matematica

Scuola

Come calcolare una potenza in un’equazione matematica

Un esponente è un numero positivo o negativo che designa una potenza. Per elevare un numero a una potenza, lo si moltiplica per se stesso, usandolo come un fattore il numero di volte in cui l’esponente indica. Ad esempio, 6 ^ 3 indica 6 alla terza potenza, che è uguale a 6 x 6 x 6 o 216. L’esponente è 3, in modo da utilizzare 6 come un fattore tre volte. Un numero diverso da zero alla potenza zero è 1. Un numero diverso da zero alla prima potenza è il numero stesso. Ad esempio, 15 ^ 1 è uguale a 15. Un numero diverso da zero ad una potenza negativa è uguale a 1 diviso per il numero elevato alla potenza. Per esempio, 3 ^ (-5) uguale a 1 / (3 ^ 5).

Quello che vi serve
calcolatrice

1. Scrivete ogni potenza in un’equazione matematica come prodotto. Ad esempio, 4 alla terza potenza più 5 alla seconda potenza negativa, o 4^3 + 5^(-2), è 4 x 4 x 4 + 1 / (5 x 5), scrivere ogni potenza come prodotto.

2.

Moltiplicare 4 x 4 x 4 sul calcolatore per capire la prima parte dell’equazione, che è uguale a 64.

3. Moltiplicare 5 x 5, che corrisponde a 25, per determinare il denominatore di 1 / (5 x 5). Ciò si traduce in 1/25 per la seconda parte dell’equazione.

4. Aggiungi 64 + 1/25 per completare l’equazione, che è uguale a 64 1/25.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

pillar-capitals-2367488_960_720
Storia

I tre ordini architettonici greci

22 agosto 2017 di Notizie
Gli ordini architettonici  sono la più grande invenzione introdotta dai Greci nell'arte della costruzione. Tale invenzione risponde principalmente all'esigenza di eliminare qualsiasi forma di casualità nella realizzazione di un edificio.