Come capire quando il massaggio con le pietre è controindicato - Notizie.it

Come capire quando il massaggio con le pietre è controindicato

Guide

Come capire quando il massaggio con le pietre è controindicato

Molte persone che hanno provato un massaggio con le pietre calde non vogliono tornare più al massaggio rilassante tradizionale. Saper fare un massaggio serio con le pietre calde vi farà guadagnare un sacco di clienti, ma questo tipo di massaggio in alcuni casi può essere dannoso per la salute. Alcune persone hanno talvolta reazioni avverse al caldo oppure reazioni cutanee. Ecco come capire quando un massaggio con pietre calde è controindicato.

Difficoltà: facile

Istruzioni

1

Chiedete ai vostri clienti di compilare una scheda prima di iniziare. Quando hanno finito, controllate se hanno malattie della pelle, particolari condizioni cardiovascolari o neuropatiche.

2

Controllate in modo particolare se la pressione è alta, se il cliente ha perdita di sensibilità nervosa, infiammazioni, vene varicose o diabete. In presenza di vene varicose e di diabete il massaggio con le pietre calde è severamente controindicato, mentre in caso di perdita di sensibilità o infiammazioni locali è sufficiente evitare la zona.

In gravidanza è totalmente controindicato poichè l’aumento della temperatura mette troppo sotto stress il corpo della gestante.

• 3

Se possibile, controllare eventuale assunzione di farmaci. Un’ipertensione tenuta sotto controllo va bene, ma se il soggetto non sta facendo nulla per curare la pressione alta, non procedere. Se il cliente sta prendendo farmaci miorilassanti o antidolorifici, procedere con cautela poichè potrebbe avere difficoltà a sapere quando le pietre sono troppo calde.

• 4

Osservate bene il vostro cliente: se ha malatte cutanee contagiose, come il fuoco di Sant’Antonio, evitate la zona o indossate guanti. In caso di problemi della pelle come acne, piaghe aperte, bruciature e scottature non massaggiate queste aree.

• 5

Comunicate con il cliente prima di iniziare il massaggio al fine di determinare eventuali problemi che possono avere. Ogni corpo è diverso, per cui un cliente può chiedere di evitare una determinata zona che può essere molto sensibile o dolorosa per lui.

• 6

Avvisate il cliente di dirvi se una pietra è troppo calda o troppo pesante.

Durante il massaggio, non perdete mai di vista la sua pelle ed eventuali modifiche che si verificano. L’eritema può capitare dopo l’applicazione delle pietre calde. Controllate eventuali espressioni facciali o segnali non verbali che possano indicare che il cliente non è a proprio agio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*