Come capire se il naso si è rotto in seguito ad una caduta COMMENTA  

Come capire se il naso si è rotto in seguito ad una caduta COMMENTA  

Cadendo o colpendo una superficie dura, potrebbe capitare di rompersi il naso. Potresti aver bisogno di
ridurre immediatamente il gonfiore. A volte, battendo, il dolore intenso potrebbe farti pensare di esserti rotto il naso, ma non è detto che sia così. Se il naso non sanguina eccessivamente, attendi che il gonfiore sia un poco passato, prima di chiedere un controllo al medico. Se invece il sanguinamento è intenso o non cessa, hai bisogno di farti vedere immediatamente.

 

Istruzioni:

Tocca il naso delicatamente, per vedere se muovendolo leggermente il dolore aumenta. Dopo la caduta applica subito un impacco di ghiaccio sul naso per prevenire un eventuale gonfiore e per alleviare il dolore.


 

Guardati allo specchio e controlla se è presente gonfiore o cambiamento nel colore. Continua a ridurre il gonfiore applicando ghiaccio o prendendo un antinfiammatorio per calmare il dolore.


 

Controlla nuovamente il naso attentamente se il dolore non accenna a diminuire. Assicurati che non sia storto in qualche punto o che non ci siamo ammaccature nel punto più doloroso.


 

Controlla che non siano presenti sintomi di un naso rotto, come la sensazione continua di colamento, sanguinamento incessante, rumore stridente quando tocchi il naso o il
canale bloccato. Altre complicanze potrebbero comprendere deviazioni, respirazione difficile, infezione del naso, dei seni nasali o delle ossa del viso.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Vedi subito un dottore se accusi uno di questi sintomi dopo che il gonfiore accenna a
diminuire. Fatti visitare ed eventualmente fatti fare dei raggi. Questo alla fine è il modo più sicuro di diagnosticare un naso rotto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*