Come coltivare un orto urbano COMMENTA  

Come coltivare un orto urbano COMMENTA  

Con l’arrivo della primavera e delle belle giornate arriva anche la voglia di fiori e piante, quindi perché non cimentarsi nella coltivazione di un orto urbano? Sempre più spesso, infatti, capita di vedere in città piante aromatiche, ortaggi e golosi frutti di bosco crescere rigogliosi su balconi e terrazze dei condomini.

Ecco allora qualche utile consiglio di giardinaggio. Per chi fosse alle prime armi, si ricorda che le piante più semplici da coltivare sono: le lattughe (di tutte le tipologie), le zucchine, le bietole da taglio e da costa, il basilico, il prezzemolo, la rucola, le carote, le cipolle, le fragole, i pomodori, i peperoni, le melanzane, il sedano.

Chi non avesse a disposizione molto spazio può sempre optare per delle soluzioni “in verticale”, utilizzando bancali o una vecchia scala. I vasi possono essere sostituiti da bottiglie di plastica, contenitori e altri materiali che altrimenti finirebbero nella spazzatura.

Un orto sostenibile da ancora più soddisfazione di uno normale! Infine, si ricorda che il momento ideale per annaffiare le piante è al tramonto, quando arriva la notte e il sole, che rischierebbe si seccarle, non c’è più.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*