Dichiarazione dei redditi, ecco come compilare la richiesta

Come compilare la dichiarazione di imposta sul reddito delle persone fisiche

Economia

Come compilare la dichiarazione di imposta sul reddito delle persone fisiche

dichiarazione dei redditi

Il pagamento della dichiarazione dei redditi è obbligatoria per tutti i cittadini ed è da versare ogni anno.

La dichiarazione dei redditi costituisce lo strumento attraverso il quale il contribuente dichiara il reddito personale all’Erario e procede sia all’autoliquidazione che al versamento dell’imposta stabilita dalla legge vigente. Essa deve essere compilata ogni anno.

Come compilare la dichiarazione dei redditi

Ci sono alcuni soggetti esonerati dalla dichiarazione dei redditi e quindi alla compilazione dei moduli. Questi utenti sono chi percepisce le pensioni sociali, chi possiede redditi da lavoro inferiori a determinati limiti quantitativi, chi percepisce redditi che si riferiscono alla sola abitazione principale o a lavoro dipendente (o di collaborazione) versati da un datore di lavoro che effettua le ritenute di imposta (in pratica, chi possiede soltanto la casa in cui vive e un unico CUD).

Come accedere alla dichiarazione

Visualizzare il proprio modello 730, detto anche modello dei redditi, è facilissimo. È sufficiente entrare nel sito dell’agenzia delle entrate, www.agenziaentrate.gov.it e accedere all’area privata del sito.

Una volta entrati inserire il nome utente, la password e il pin dei servizi online dell’Agenzia.

Da qualche anno è possibile accedere direttamente on line alla propria dichiarazione precompilata non solo con le credenziali dei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate. Si può infatti accedere anche attraverso il codice Pin che viene rilasciato dall’Inps. In caso il contribuente non fosse in possesso di questo codice pin può entrare nell’area riservata del sito anche utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi.

Redditi persone fisiche 2017 considerando il modello redditi 2017, illustra le novità del nuovo anno discutendo delle singole voci. Descrivendo i casi più importanti e le voci da compilare, si afferma come utile guida alla compilazione della dichiarazione dei redditi.

Una guida alla compilazione del Modello 730, il libro analizza i vari quadri in modo dettagliato aiutando il lettore alla compilazione della dichiarazione. Comparando le differenze con i modelli precedenti, questo volume è completo di analisi di modelli precompilati e descrizione delle principali novità introdotte nel 2017.

Per la dichiarazione dei redditi delle persone fisiche, un volume ricco di esempi, casi specifici e discussioni su argomenti critici.

Con una descrizione di ogni quadro rigo per rigo e un richiamo a esempi pratici, il libro aiuta alla compilazione semplice del modello.

Come fare

La prima cosa da fare è riuscire a capire e verificare se si ha la necessità di abilitarsi prima di poter accedere alla dichiarazione precompilata attraverso le credenziali dell’Agenzia delle Entrate o con le altre credenziali. Una volta che l’utente sarà accreditato potrà accedere alla propria dichiarazione. A questo punto l’utente potrà scegliere due modelli di dichiarazione: 730 o Redditi online. Una volta scelto il modello desiderato si potrà controllare direttamente i propri dati precompilati e, se sono corretti, accettare la dichiarazione e inviarla. Qualora invece risultasse qualche errore o si abbiano dei dubbi si potranno modificare i dati prima dell’invio.

Dove rivolgersi

Per un sostegno pratico l’utente si potrà rivolgere ai patronati o ai Caf. Volendo ci si può rivolgere ad un professionista abilitato per la dichiarazione dei redditi. È necessario presentare loro alcuni documenti: copia dichiarazione dell’anno precedente, codice fiscale e documento di identità.

Sarà utile portare anche gli atti notarili che attestino il possesso di fabbricati o terreni. certificazione dei compensi in caso di lavoro autonomo occasionale e non, contratti di locazione, attestazioni di spesa per detrazioni e deducibilità, documentazione che attesti lavori di ristrutturazione per impianti che realizzino il risparmio energetico.

Scadenze

Sarà possibile spedire la dichiarazione dei redditi, o 730, dal 2 maggio al 24 luglio. Sempre in questa finestra di tempo sarà possibile fare modifiche o integrazioni alla propria lettera precompilata. Il primo acconto per tutti i contribuenti che non hanno agevolazioni sarà il 30 giugno. Mentre l’ultimo giorno utile per versare il denaro, con una maggiorazione del 0,40 per cento effettuata per titolo di interesse, sarà il 31 luglio.

La scadenza per la presentazione del modello 730 precompilato e per il inviare il suo possibile correttivo è fissata per il 2 ottobre. Il 25 ottobre invece è l’ultimo giorno utile per presentare un’integrazione al modello 730.

Le spese detraibili

Sono parecchie le spese detraibili dal proprio 730:

  • spese per le gite scolastiche
  • acquisti di farmaci online
  • spese universitarie e funebri

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche