Come condividere le cartelle di Outlook COMMENTA  

Come condividere le cartelle di Outlook COMMENTA  

Microsoft Office Outlook offre la possibilità di condividere le attività, note, calendario e posta elettronica con altri utenti di Outlook che utilizzano un server Microsoft Exchange. Tieni presente che, al fine di condividere una cartella particolare è necessario anche condividere ogni cartella che è più alta nella gerarchia delle cartelle. Ad esempio, per dare un accesso ad una persona in una sottocartella nella cartella Posta in arrivo è necessario concedere alla persona l’accesso alla mailbox, la Posta in arrivo, e la sottocartella particolare.


Quello che vi serve

Computer

Microsoft Office Outlook

Istruzioni

1 Fare clic su “Mail” nel pannello di navigazione sul lato sinistro della finestra di Outlook.


2 Tasto destro del mouse “Cassetta postale – il tuo nome” e poi selezionare “Condivisione”.

3 Fare clic su “Aggiungi”. Selezionare il nome dall’elenco della persona a cui si sta dando il permesso a, quindi fare clic su “Aggiungi”.

4 Selezionare la persona dalla lista e modificare il livello di autorizzazione a “Revisore” solo se si vuole dare a quella persona il permesso di visualizzare gli elementi nelle cartelle. Se si vuole dare il permesso di modificare gli elementi nelle cartelle quindi impostare il livello di autorizzazione a “Editore”. Fare clic su “OK”.

5 Fare clic destro sulla cartella, quindi selezionare “Condivisione”.

6 Fare clic su “Aggiungi”. Selezionare il nome dall’elenco della persona a cui si sta dando il permesso a, quindi, in Aggiungi utenti fare clic su “Aggiungi”.

7 Selezionare il nome della persona dall’elenco, quindi modificare il livello di autorizzazione a seconda delle autorizzazioni che si desidera consentire.

Leggi anche

Zenfone
Tecnologia

Asus Zenfone: centro assistenza

Il vostro smartphone Asus Zenfone è danneggiato? Non vi rimane che portarlo presso un centro assistenza. Ecco come fare. Stando a quanto affermano le più autorevoli riviste di settore, tutti i prodotti elettronici di ultima Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*