Come conservare i fichi freschi

Cucina

Come conservare i fichi freschi

fichi
fichi

I fichi sono un prodotto estremamente versatile ideali per essere accompagnati a molti piatti. Ecco quale è il modo migliore per conservarli.

I fichi freschi sono dolci e deliziosi, ma non durano a lungo, quindi spesso li trovate essiccati. Dovete refrigerarli e mangiarli presto. Se volete cucinarli o cuocerli in forno, potete conservare i fiocchi freschi nel freezer e congelarli per avere il spore di questo meraviglioso frutto per tutto l’arco dell’anno.

Come conservare i fichi

Quando i parenti ti regalano i frutti del proprio orto è sempre una gioia. Si mangiano alimenti di stagione che fanno bene e sono a costo e a Km zero. L’unica nota dolente sono le quantità. Quando è tempo di un determinato ortaggio si viene sommersi e, per chi come me non ama sprecare cibo, la felicità si fa dramma. L’unica soluzione è dunque ingegnarsi, tirarsi su le maniche e iniziare a conservare per l’inverno. I fichi sono pronti quando non sono troppo secchi. Risulterebbero duri e immangiabili per chi non ha denti forti e perderebbero il loro sapore intenso e dolce.

Attenzione però, possono essere conservati solo quando sono ben asciutti.

Istruzioni

  • Scegliete fichi che siano sodi al tatto. Non acquistate tutti quelli che al tatto mostrano una consistenza molle perché solitamente significa che sono troppo maturi e si guasterebbero presto.
  • Ponete i fichi freschi immediatamente in frigo.
  • Usateli entro 3 giorni altrimenti inizieranno ad ammuffire.

Un altro metodo utile è quello del congelamento. Ecco come fare.

  • Fate uno sciroppo unendo 3 tazze di zucchero e 4 tazze di acqua. Fate bollire e poi raffreddare. Aggiungete il succo di limone o dell’acido ascorbico per evitare che i fichi si scolorino.
  • Lavate i frutti e tagliategli il gambo. Pelate e affettate i fichi o congelateli interi se preferite.
  • Ponete lo sciroppo in contenitori, in modo che copra i fichi, ma lasciate spazio per l’espansione in seguito al congelamento. Chiudete il contenitore con il coperchio.
  • Ponete i fichi in freezer immediatamente.

Ricetta :marmellata di fichi

I fichi oltre che consumati tal quali sono ottimi da trasformare in marmellata per poi spalmarla sul pane o per farcire cornetti, torte, crostate e biscotti.

Vediamo allora come fare la marmellata di fichi:

  • Per prima cosa lavate e sbucciate i vostri fichi, poi spezzettateli ed adagiateli in una pentola, poi ricopriteli con l’acqua, mettete il coperchio e lasciate cuocere portando ad ebollizione, e di tanto in tanto mescolate.
  • A questo punto i vostri fichi saranno già molto teneri ed avranno rilasciato gran parte dei semini che contengono al loro interno. Man mano che l’acqua evapora il composto si addenserà sempre più, e potrete quindi aggiungere lo zucchero, regolandovi in base al vostro gusto personale (solitamente per un kg di fichi si utilizzano 400 g. di zucchero) oppure, in sostituzione, potreste utilizzare un dolcificate per le diete ipocaloriche, portate nuovamente ad ebollizione.
  • Qualora dovesse risultarvi stucchevole potrete “alleggerire” la vostra marmellata con del succo di limone.
  • Nel frattempo sterilizzate i vostri vasetti anche se sono nuovi, asciugateli a perfezione e versatevi la vostra marmellata di fichi, richiudete con il tappo a chiusura ermetica e conservatele a testa in giù.
  • Conservate le vostre marmellate in un luogo lontano da fonti di calore e raggi solari diretti e se vi è possibile metteteci del conservante alimentare il gelatina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche