Come conservare le bacche di sambuco - Notizie.it

Come conservare le bacche di sambuco

Guide

Come conservare le bacche di sambuco

Le bacche di sambuco hanno un sapore aspro che si adatta a vari prodotti da forno, marmellate e succhi. Le bacche maturano in estate, ma potete conservarle per circa un anno. I frutti interi sono di solito conservati congelandoli, il che ne mantiene la consistenza e il sapore. Questo permette di usare le bacche scongelate in varie ricette, come fareste con le bacche fresche.

Come conservare le bacche di sambuco

Istruzioni

1 Ponete le bacche in uno scolapasta. Sciacquatele sotto acqua corrente, rimuovendo le bacche danneggiate e i gambi.

2 Riepiete una pentola con 2 cm di acqua e fatela bollire.

3 Ponete le bacche di sambuco in un cestello per la cottura a vapore. Ponete il cestello sulla pentola in modo che le bacche siano sopra l’acqua bollente.

4 Mettete il coperchio sulla pentola e fate cuocere le bacche a vapore per un minuto per ammorbidirne la pelle. Versate poi le bacche in un a ciotola con acqua ghiacciata per fermarne la cottura.

5 Fate sciogliere 3 tazze di zucchero in 4 tazze di acqua dentro ad una pentola.

Portate la mistura a bollore, mescolando costantemente. Rimuovete dal fuoco e lasciate raffreddare.

6 Scolate l’acqua gelata dalle bacche e ponete queste ultime in un contenitore adatto al freezer, riempiendolo ad un centimetro dal bordo.

7 Ponte la mistura di zucchero sulle bacche, in modo da ricoprirle. Chiudete il contenitore con il coperchio.

8 Conservate le bacche di sambuco in freezer fino ad un anno. Scongelatele tenendole in frigorifero per 24 ore prima dell’utilizzo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*