Come conservare le patate Maori cotte

Cucina

Come conservare le patate Maori cotte

Se vi capita di visitare un mercato in Nuova Zelanda, non ti preoccupare, i tuoi occhi non stanno facendo scherzi se vi imbattete in alcune patate viola. Questi tuberi dai colori vivaci sono stati portati in Nuova Zelanda, più di 200 anni fa, secondo la rivista Syrup, e coltivati da agricoltori indigeni Maori, da cui il nome. La patata è disponibile in diverse varietà. Potreste essere in grado di trovare le patate Maori in America in mercati di prodotti speciali internazionali.


Istruzioni:

1. Togliere le patate da qualsiasi imballaggio in plastica.

2. Mettete le patate in una sacca fatta di un materiale traspirante, come tela.

3. Posizionare il sacco di patate in un luogo fresco e asciutto, come una cantina seminterrata, e mantenerlo a temperature comprese tra 35 a 40 gradi Fahrenheit.

Note:

Evitare di posizionare le patate vicino la luce del sole che incoraggerà le patate a germogliare.

Cuocere le patate Maori facendole bollire o cuocere a vapore, l’ideale per questo tipo di patate.

Le patate Maori non hanno bisogno di essere sbucciate in quanto è molto tenera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

piselli secchi
Cucina

Come cucinare i piselli secchi

26 maggio 2017 di Notizie

I piselli sono una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Fabaceae. Originaria dell’area mediterranea e orientale, è largamente coltivata e usata per l’alimentazione umana e per il bestiame. Scopriamo come cucinarli.

Loading...