Come contrastare la ritenzione idrica con le tisane di erbe COMMENTA  

Come contrastare la ritenzione idrica con le tisane di erbe COMMENTA  

 

La ritenzione idrica è dovuta alla tendenza dell’organismo a trattenere liquidi,con conseguente formazione dell’edema,che causa il rigonfiamento dei tessuti e  fastidiosi sintomi  come gonfiore addominale,pesantezza alle gambe, ingrossamento delle caviglie e delle dita,pelle dal colorito spento e borse sotto gli occhi.


Nella lotta alla ritenzione idrica le piante e le tisane che con esse si possono preparare sono un ottimo alleato.

Poichè la ritenzione idrica è dovuta al ristagno di acqua nei tessuti è importante assumere tisane diuretiche e drenanti,ossia che favoriscono l’eliminazione dell’ acqua accumulata nell’organismo.


Tra le erbe che favoriscono la depurazione dell’organismo troviamo i finocchio,l’ortica,la betulla,il sambuco,il pungitopo,l’ortosipon,l’asparago e l’ononide.


Esistono due modi per preparare le tisane.

_Far bollire  l’acqua e versarla in una tazza in cui avremo messo le erbe che si vogliono utilizzare .Coprire la tazza e lasciare  in infusione per 7-10 minuti. Filtrare con un colino.

L'articolo prosegue subito dopo


-Mettere le erbe in un pentolino  e aggiungere acqua fredda.Portare tutto ad ebollizione.Coprire e lasciare macerare per 7-10 minuti .Filtrare e versare la tisana in una tazza.

Si consiglia di assumere le tisane per tre volte al giorno.

IMPORTANTE:COLORO CHE SOFFRONO DI  PRESSIONE BASSA DEVONO PRESTARE PARTICOLARE ATTENZIONE.L’EFFETTO DIURETICO  DELLE TISANE INFATTI ABBASSA  IL LIVELLO DI SODIO E POTASSIO. IN QUESTO CASO  SI CONSIGLIA DI MANGIARE BANANE E PATATE.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*