Come convertire un’equazione in una forma polinomiale

Scuola

Come convertire un’equazione in una forma polinomiale

I polinomi sono espressioni algebriche che coinvolgono le variabili che vengono elevate a potenze intere positive. Un polinomio più complesso è semplicemente l’aggiunta di molteplici variabili basate su termini esponente. La forma polinomiale è la convenzione con cui sono scritti i polinomi. Da sinistra a destra, la potenza delle variabili deve diminuire. Il termine ultimo di un polinomio sarà spesso un numero costante senza una variabile.


istruzioni

1. Eseguire una moltiplicazione e divisione necessaria nell’equazione.

Ad esempio:

3 (x +5) + 5x^2 = 2 (x^2 – 7)

3x + 15 + 5x^2 = 2x^2-14

2. Aggiungere o sottrarre i termini da entrambi i lati fino a quando tutti i termini sono a sinistra del segno “uguale”. Uno zero dovrebbe essere sulla destra.

Ad esempio:

3x + 15 + 5x^2 = 2x^2-14

Per entrambi i lati, aggiungere 14:

3x + 15 + 5x^2 + 14 = 2x^2

Poi, sottrarre 2x^2:

3x + 15 + 5x^2 + 14 – 2x^2 = 0

3.

Combina i termini. Ogni termine che ha un esponente analogo dovrebbe essere sommato.

Ad esempio:

3x + 15 + 5x^2 + 14 – 2x^2 = 0

diventa:

3x + 29 + 3x^2 = 0

4. Scrivere il polinomio tale che il grado di esponenti diminuisce da sinistra a destra.

Ad esempio:

3x + 29 + 3x^2 = 0

diventa:

3x^2 + 3x + 29 = 0

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...