Come convincere vostro marito a smettere di fumare in casa COMMENTA  

Come convincere vostro marito a smettere di fumare in casa COMMENTA  


Le malattie provocate dal fumo sono una delle cause maggiori di morte negli Stati Uniti, causando più di 392.000 decessi ogni anno, secondo l’American Lung Association. Altre 50.000 persone muoiono a causa del fumo passivo, che comporta numerosi rischi per la salute dei non-fumatori, soprattutto per i bambini. Aiutare vostro marito a smettere di fumare porta molti benefici all’intera famiglia, ma se dovesse rifiutare di smettere di fumare, chiedetegli che almeno si prenda l’abitudine di fumare fuori casa, dove se non altro eviterà di esporre a rischi il resto della famiglia.


Istruzioni

1 Procuratevi opuscoli informativi circa i rischi del fumo e informatevi circa i pericoli. Chiedete all’A.s.l locale se vi sono dei programmi per smettere di fumare nella vostra zona.


2 Scegliete un momento calmo e rilassato per mettervi sedute con vostro marito e discutere quelle che sono le vostre preoccupazioni riguardo al fumo. Cercate di convincerlo a smettere di fumare del tutto, ma cercate di essere di sostegno e amorevole, anziché aggressive.


3 Fate sapere a vostro marito che siete preoccupate non solo per la sua salute, ma anche per il benessere di tutta la famiglia. Spiegate i pericoli del fumo passivo e discutete brevemente le seccature del fumare dentro casa, come la cenere e l’odore.

L'articolo prosegue subito dopo


4 Se vostro marito rifiuta di smettere di fumare, chiedetegli gentilmente di fumare solo all’esterno. Chiedetegli perché preferisce fumare dentro casa e fate il possibile per rendere l’esterno una zona più confortevole.

5 Se avete un garage o una veranda coperta, chiedete a vostro marito di fumare in queste aree. Rendetele attraenti – con la sua poltrona preferita, la TV e riviste di suo interesse, come di sport o di pesca. Fate sapere a vostro marito e al resto della famiglia che quella zone è riservata solo a lui.

6 Se non avete un’area recintata da trasformare in “zona fumatori”, create un’oasi all’aperto, nel porticato, nella terrazza o nel retro. Proteggetela dagli agenti atmosferici e dagli insetti con un baldacchino per esterno o un gazebo (completo di zanzariere) e una fonte di riscaldamento. Includete una sedia confortevole, adatta a tutte le stagioni, che gli faccia venire voglia di uscire fuori. Assicuratevi che questa zona sia un posto dove vostro marito possa rilassarsi mentre fuma, rendendola libera da disturbi.

Leggi anche

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*