Come creare lanterne per un matrimonio

Matrimonio

Come creare lanterne per un matrimonio


Creare delle lanterne personalizzate è un modo unico ed economico di abbellire il vostro grande giorno. Le lanterne nuziali possono essere messe sui tavoli come centrotavola, raggruppate intorno all’ingresso della sala del ricevimento o allineate lungo la passerella che conduce all’altare. Vanno bene sia per i matrimoni al coperto che per quelli all’aperto. Le lanterne sono un progetto semplice, che può essere preparato con mesi di anticipo e conservati fino al giorno delle nozze. Se decidete di fare delle lanterne, scegliete i colori nuziali e incorporateli.

Istruzioni

1 Comprate delle buste di carta in un negozio di articoli per feste o di cancelleria. Scegliete buste bianche, crema o colorate che si abbinino ai colori nuziali. Usate stencil o stampini per tracciare il disegno sui lati di ciascuna busta. Scegliete delle forme appropriate per un matrimonio, come campane, stelle, fiori e farfalle. Inserite anche le iniziali degli sposi e la data delle nozze.

Evitate di fare disegni troppo in basso nelle buste, provate a restare al centro o nella parte superiore.

2 Infilate un pezzo di cartoncino nella busta, per fornire un po’ di protezione quando ritaglierete il disegno. Appoggiate la busta su una superficie piatta, in modo che il disegno sia ricolto verso l’alto. Tagliate attentamente il disegno usando un taglierino. Capovolgete la busta per tagliare il disegno sul lato opposto. Ripetete questo procedimento con ogni busta.

3 Tagliate lungo l’apertura di ogni busta, per ammorbidirne le estremità, con un paio di forbici. Tagliate il bordo a festone e usate una perforatrice per fare dei buchi al centro di ogni curva, per creare una fantasia simile al pizzo.

4 Mettete una o due tazze di sabbia sul fondo di ogni busta, per darle una base rigida. Posizionate un lumicino al centro di ogni busta. Spingetelo leggermente dentro la sabbia, per farlo stare fermo.

Conservate le lanterne finché non sarà il momento di usarle.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche