Come creare un nuovo file di archivio di MS Outlook COMMENTA  

Come creare un nuovo file di archivio di MS Outlook COMMENTA  

Microsoft Outlook è uno strumento indispensabile per molti. Non solo permette di gestire le cassette postali multiple, ricerca attraverso i vecchi messaggi, e classifica le email, memorizza anche una copia locale dei messaggi di posta elettronica che a cui è possibile accedere anche quando non sono disponibili connessioni Internet. Questo ti permette di leggere vecchie email in movimento, quando si può non essere in grado di essere online. La tua collezione di e-mail può diventare piuttosto grande nel tempo e può rallentare la ricerca e altre funzioni. Per velocizzare le cose, è possibile creare un archivio di vecchi elementi, in modo da poter continuare ad accedervi, aumentando le prestazioni.

Leggi anche: Archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo restaurato

Istruzioni

1 Aprire Outlook e andare al menu “File”. Fare clic su “Archivio”.

2 Nella finestra che si apre, selezionare la cartella per cui si desidera creare un archivio, ad esempio “Posta in arrivo”.

3 Fare clic sulla freccia accanto al campo “Archivia elementi di età superiore:” l’opzione fa apparire un calendario. Seleziona una data. Tutti i messaggi ricevuti prima di tale data saranno archiviati.


4 Fare clic su “Sfoglia” per selezionare un percorso per l’archivio e dare un nome al file di archivio. È possibile selezionare una cartella sul computer (ad esempio, “My Documents”) oppure è possibile selezionare un disco rigido esterno, se si desidera conservare una copia di backup dei tuoi messaggi.


5 Fare clic su OK. Dopo pochi minuti il​processo sarà completo e avrete archiviato i messaggi meno recenti.

Leggi anche

fattura-elettronica
Tecnologia

Migliori software per fare fatturazione elettronica

Ecco quali sono in rete i migliori software per fare fatturazione elettronica verso P.a, Ministeri ed Enti Previdenziali per cittadini e professionisti. I software per fare fatturazione elettronica sono davvero tanti e dovremo conoscerli bene visto che a partire dall'1 gennaio 2017 scatterà l'obbligo per cittadini e imprese di onorare i pagamenti dei servizi erogati dallo Stato e dalle Regioni con carta di credito, prepagate o sistemi di pagamento online. Già a dicembre è stata reso obbligatorio fatturare elettronicamente verso le pubbliche amministrazioni. Già nel mese di giugno 2014, l'obbligo di fatturazione elettronica scattò per Ministeri, Enti Previdenziali e Agenzie Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*