Come creare una nuova voce su Wikipedia

Guide

Come creare una nuova voce su Wikipedia

Wikipedia
Il logo di Wikipedia.

Volete contribuire anche voi alla stesura della celebre enciclopedia online? Ecco come fare per creare una nuova voce su Wikipedia.

Tutti conoscono Wikipedia, l’enciclopedia autogestita dagli utenti del web. La mutua assistenza e la collaborazione tra i vari utenti hanno reso il portale un punto di riferimento imprescindibile per chiunque cerchi in rete informazioni smart, ma non puramente nozionistiche, su qualsiasi argomento e quasi in tutte le lingue (anche se, come è ovvio, le lingue più usate su Internet e le più parlate nel mondo, a cominciare dall’inglese, rimangono privilegiate). Negli anni, inoltre, è cresciuta molto l’attendibilità di Wikipedia, grazie a una rete di controllo, verifica e, laddove necessario, rettifica sempre più capillare: non a caso, oggi i maggiori e più autorevoli contributi del portale vengono da docenti universitari e intellettuali. In ogni caso, Wikipedia rimane aperto a qualsiasi contributo volontario, quindi chiunque desideri aggiungere una voce mancante può farsi avanti.
L’estrema flessibilità di Wikipedia consente letteralmente a chiunque di contribuire, sia dal punto di vista della creazione di nuove voci, sia per quanto riguarda la revisione, la modifica e la correzione di voci già esistenti.

La libertà che accorda agli utenti è tale che persino gli utenti non registrati possono intervenire sulle singole voci (ma attenzione: il portale registrerà l’IP nella propria cronologia), pur con alcune limitazioni. A ogni modo, è Wikipedia stessa a suggerire di partire, per la creazione di nuove voci, dai link in rosso presenti in voci già redatte. Nel linguaggio grafico di Wikipedia, le parole in blu indicano dei link attivi, ovvero che rimandano ad altre voci già redatte, mentre quelle in rosso indicano quelle parole per le quali è stata richiesta la scrittura di una voce specifica ma nessuno ha mai provveduto. Per creare una voce senza passare per gli hyperlink, invece, bisogna essere registrati (bastano nome, email e l’impostazione di una password), anche se il portale tende a scoraggiare la produzione di pagine “orfane”, ovvero non legate a voci già esistenti e che, di converso, potrebbero non contenere link verso altre voci.
Una volta entrati nell’editor, il procedimento è facilissimo.

L’editor è intuitivo e si basa sul sistema WYSIWYG (“What You See Is What You Get”, in pratica il risultato delle proprie operazioni è visibile mentre si scrive). Inoltre, si può sospendere il lavoro e riprenderlo in un secondo momento, anche se il portale raccomanda di utilizzare sempre delle formule “di cortesia” nei confronti degli editor per favorire la revisione e gestire le bozze. Infine, la procedura di scrittura guidata impedirà di creare danni irreparabili. In ogni caso, una lunghissima serie di FAQ, richiamabili in qualsiasi momento, chiarirà gli ultimi dubbi. Non dimenticate che Wikipedia, in quanto prodotto open source, è sempre soggetta a revisione, controllo e a un crossover di contributi, e che non siete proprietari di una voce per il solo fatto di averla creata: chiunque può emendarne i contenuti o chiedere un’integrazione, se lo ritiene opportuno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*