Come cucinare il mais secco

mais secco
mais secco

Il mais

Il mais è una pianta erbacea annuale. È uno dei più importanti cereali, largamente coltivato sia nelle regioni tropicali, sia in quelle temperate, in quest’ultimo caso a ciclo primavera-estate. È stato addomesticato dalle popolazioni indigene in Messico centrale in tempi preistorici.

Leggi anche: Come eliminare l’odore di cipolla dal frigorifero


Il mais è la base alimentare tradizionale di molte popolazioni, tra cui quelle dell’America Latina, dove è maggiormente consumato, ma anche in gran parte dell’Europa e del Nordamerica. Nelle regioni temperate è principalmente usato per l’alimentazione degli animali domestici, consumato spesso sotto forma di farine o altri mangimi, oppure come insilato, che solitamente viene raccolto alla maturazione cerosa. Può anche essere destinato a trasformazioni industriali per l’estrazione di amido e olio oppure alla fermentazione, allo scopo di produrre per distillazione bevande alcoliche o bioetanolo a scopi energetici.

Leggi anche: Cosa cucinare per cena romantica afrodisiaca


Come viene utilizzato in cucina

Come già detto il mais è utilizzato sia come alimento sia come ingrediente. Ecco un’informazione che potrà rivelarsi molto utile per capire qualcosa in più riguardo all’apposto energetico di questo prodotto: 100 grammi di mais forniscono circa 350 calorie di energia.


Vediamo ora come e in quanti diversi modi può essere utilizzato o cucinare questo cereale che da sempre fa parte della nostra alimentazione e che spesso, quasi quotidianamente lo ritroviamo nei nostri piatti.

L'articolo prosegue subito dopo


Generalmente i chicchi ancora sulla spiga vengono consumati lessati o alla griglia, quelli sgranati e lessati possono essere serviti in insalata o come contorno. I chicchi fioccati, cioè cotti al vapore e poi schiacciati attraverso una pressa a rulli ed essiccati, si consumano inzuppati nel latte solitamente per la prima colazione, chiamati da tutti corn flakes, i cereali che mangiamo ogni mattina. Quando invece sono soltanto tostati i chicchi di alcune varietà “scoppiano” dando luogo ad una pallina leggera, bianca e croccante di forma irregolare, i pop corn.

Dal germe si ottiene un olio che può essere usato come condimento a crudo. Quest’olio a differenza di altri però non è adatto per la frittura.

La farina di mais è utilizzata nella preparazione di diversi piatti, alcuni tipi di pane e alcuni dolci. In Italia, soprattutto al nord viene utilizzata parecchio per la preparazione della polenta. Si distingue in farina bramata, a grana grossa, per ottenere polente particolarmente saporite e gustose, fioretto di farina per polente pasticciate, morbide e delicate, fumetto di mais, per una farina finissima adatta alla produzione di dolci e biscotti.

La farina di mais, chiamata gritz con percentuali di grassi inferiore a 1%  viene utilizzata nella produzione di birra, e nella produzione di diversi snack.

Il mais secco, alcune ricette

Molto tempo prima dell’invenzione del frigorifero o congelatore, la gente conservava le verdure con il metodo di essiccazione. Ancora oggi, se la vostra dispensa è fornita con verdure e legumi secchi, avrete sempre accesso alla bontà dei prodotti sani pieni di vitamine. Un bella fornitura di mais essiccato è più conveniente ed è particolarmente facile da reidratare e preparare. Una volta reidratato,il mais può essere utilizzato con pane, insalate o, meglio di tutti, semplicemente condito e servito come contorno sano.

Vediamo una semplice e gustosa ricetta dove utilizzeremo il mais secco:

Istruzioni:

Quello che vi serve
Tegame di medie dimensioni
1 tazza di mais essiccato
2 cucchiaini di sale
2 cucchiaini di pepe
2 tazze di acqua fredda
Sale
Pepe

1. Versare 1 tazza di mais essiccato in un tegame di medie dimensioni.

2. Cospargere 2 cucchiaini di sale e pepe sopra il mais.

3. Versare 2 tazze di acqua fredda sopra il grano.

4. Mescolare l’acqua e il mais mescolare delicatamente. Lasciare che il grano in ammollo resti in acqua per due ore.

5. Mettere la casseruola sul fornello a fuoco basso e fate sobbollire per 45 a 60 minuti o finché è tenero.

6. Sale e pepe, se necessario.

7. Scolate il liquido dal mais ed è pronto da servire o da utilizzare come ingrediente della ricetta.

Note:

Una volta che il grano è cotto, aggiungere il burro e paprika per un piatto vegetariano particolarmente gustoso.

Conservare gli avanzi di mais cotto in un contenitore coperto in frigorifero.

Eliminare il mais essiccato che appare ammuffito o scolorito, che emette odori sgradevoli o è infestato da insetti.

Leggi anche

VACCINO BAMBINI.
Donna

Vaccino 2016: novità e calendario vaccinale

Siete interessati a fare il vaccino nel 2016? Ecco qui le novità e il calendario vaccinale annunciato dal Ministero della Salute. Il Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale per il biennio 2016-2018 porterà tante novità a partire dal piano scolastico. I genitori che iscriveranno un bambino a scuola dovranno presentare una copia del libretto delle vaccinazioni e se non sono state fatte verrà segnalato il caso alla ASL. Ci saranno inoltre delle sanzioni per tutti quei medici del Servizio Sanitario Italiano che non si faranno promotori delle vaccinazioni sconsigliandole. Dal 1° luglio 2016 sono in vigore i seguenti vaccini: ANTIMENINGOCOCCO: sarà introdotto Leggi tutto

1 Commento su Come cucinare il mais secco

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*