Come curare la depressione post parto COMMENTA  

Come curare la depressione post parto COMMENTA  

La depressione post-partum è una malattia che colpisce le donne dopo il parto. Essa viene causata da cambiamenti ormonali che influiscono sulle sostanze chimiche nel cervello.

Il livello di questa malattia può essere influenzato da diversi fattori di vita, come il supporto inadeguato del partner, la malattia, l’isolamento e questioni finanziarie.

Se il paziente comincia ad avere pensieri suicidi la malattia può diventare realmente grave. Questa malattia è tuttavia curabile. Continuate a leggere per sapere di più su come trattare la depressione post-partum.

Istruzioni:

  1. Prendete appuntamento da uno psicologo.

    Durante gli incontri esso vi ascolterà e sarà in grado di dirvi se la vostra condizione è leggera oppure se avete bisogno di uno psichiatra e di prendere dei farmaci.

  2. Andate da uno psichiatra che studierà la vostra storia personale e clinica.

    L'articolo prosegue subito dopo

    Potreste essere affetti da una malattia mentale. Se è così il dottore stabilirà che malattia avete e come curarla. Potete essere curati con antidepressivi o consulenze o magari con entrambi.
  3. Se il vostro medico lo ritiene possibile potete curarvi con degli ormoni infatti il calo di estrogeni durante il parto causa la depressione. La terapia ormonale consiste in un infuso di estrogeni. Questa cura ha però degli svantaggi, riduce il latte materno e può causare coaguli di sangue nelle gambe e nei polmoni.
  4. Se curata adeguatamente questa malattia può scomparire dopo un paio di mesi tuttavia può durare anche qualche mese in più o nei casi più gravi anche anni. Cerca di mettere in atto ciò che lo psicologo ti ha insegnato per tenere a bada la depressione.
  5. Prendete regolarmente i farmaci prescritti, cercate di averne sempre una scorta a disposizione e non dimenticate mai di prendere il farmaco. Se seguite le istruzioni del medico in modo preciso state tranquille e sconfiggerete questa malattia.

Consigli e avvertenze:

  • A volte gli psicologi non sono autorizzati a prescrivere dei farmaci, consultate quindi anche un medico.
  • Se credete che gli antidepressivi non siano giusti per voi non sospendeteli ma consultate il vostro medico che vi aiuterà nella terapia e al massimo a eliminare lentamente questa cura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*