Come curare la labirintite con i metodi tradizionali e rimedi naturali COMMENTA  

Come curare la labirintite con i metodi tradizionali e rimedi naturali COMMENTA  

labirintite

La labirintite è un’infezione che colpisce il labirinto, situato nell’orecchio interno. Il sintomo principale della labirintite è l’impossibilità di rimanere in equilibrio in posizione eretta, oltre a frequenti giramenti di testa, nausea e vomito.

Un altro sintomo frequente è l’insorgere di acufeni, l’avvertire fischi continui alle orecchie. Ci sono diversi modi per curare la labirintite; si può ricorrere ai farmaci, ma anche ai rimedi naturali.

Per quanto riguarda i metodi tradizionali, per curare la labirintite vengono prescritti farmaci come anticolinergici per contrastare la nausea e il vomito, antistaminici, sostanze ipnotiche e ansiolitiche come le benzodiazepine, ma anche una terapia antibiotica o antivirale.

Nei casi più gravi, può essere necessario ricorrere alla chirurgia, soprattutto se i farmaci non sortiscono alcun effetto. Esiste però anche la possibilità di ricorrere a rimedi naturali.

L'articolo prosegue subito dopo

In questo caso, si utilizzano trattamenti di medicina energetica, non invasivi; tra questi trattamenti possiamo elencare l’agopuntura, lo yoga, lo shiatsu, la pranoterapia, ma anche la riflessologia, la chinesiologia e la cromoterapia. Il vantaggio di questi rimedi naturale è che sono sicuramente meno invasivi rispetto, per esempio, alla chirurgia, e causano anche meno effetti collaterali di quanti ne possa causare l’assumere una grande quantità di farmaci. Il rovescio della medaglia è che potrebbero funzionare solo come conseguenza della propria autosuggestione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*