Come curare le piante carnivore

Guide

Come curare le piante carnivore

Uno dei tipi di piante più affascinanti è rappresentato dalle piante carnivore. Tra queste c’è anche la cosiddetta acchiappamosche, elegante e meravigliosa che attraverso trucchi e inganni è in grado di prendere la sua preda.

Istruzioni:

  1. Le piante carnivore hanno bisogno di un terreno molto umido per questo è meglio trapiantarle in un giardino e non tenerle all’interno di un vaso.

    Per mantenere la giusta dose di umidità si consiglia di mettere un vetro o un coperchio di plastica sopra alla pianta.

  2. Le piante carnivore hanno bisogno della luce del sole per almeno 2-4 ore al giorno.

    Assicuratevi però che la luce del sole non sia troppo forte e che non bruci la pianta.

  3. Assicuratevi che il terreno in cui mettete la pianta sia povero di nutrienti. A differenza delle altre piante quelle carnivore non hanno bisogno dei nutrienti del terreno perchè li prendono direttamente dagli insetti che ingeriscono. Non utilizzate del tericcio comprato.
  4. Le piante carnivore hanno bisogno di acqua priva di sostanze chimiche.

    Il cloro o sostanze di questo genere possono essere letali per le piante carnivore. Bagnate la pianta con dell’acqua in bottiglia o se volete usare quella del rubinetto lasciatela prima riposare per parecchi giorni in modo che molte sostanze chimiche possano evaporare.

  5. Informatevi su che tipo di pianta carnivora avete, ce ne sono infatti alcune che si ibernano e hanno quindi bisogno di un trattamento diverso e particolare.

Consigli e avvertenze:

  • Se tenete la vostra pianta carnivora in terrazzo non esponetela alla luce diretta del sole perchè il troppo caldo ucciderà la pianta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...