Come diagnosticare l'acrofobia (paura delle altezze) - Notizie.it

Come diagnosticare l’acrofobia (paura delle altezze)

Guide

Come diagnosticare l’acrofobia (paura delle altezze)

La paura delle altezze è qualcosa che debilita moltissime persone. La diagnosi di una fobia vera e propria può essere difficile, ma ci sono modi infallibili per valutarla.

Difficoltà: media

Istruzioni

• 1

Diagnosticate la gravità dei pensieri fobici su una scala da 1 a 10. Determinate la durata o l’andamento dei sintomi, facendo un inventario per scoprire se è si è verificata per la maggior parte della vita della persona o se si tratta di un timore relativamente nuovo; questo è di solito possibile farlo approfondendo la storia della vita della persona.

• 2

Mostrate le immagini stimolando la reazione della persona (in questo caso la foto di un grattacielo, una veduta aerea, o mettendo una scala nella stanza). Valutate oggettivamente il grado della risposta della persona e il suo livello di ansia quando esposta agli stimoli.

• 3

Cercate spiegazioni razionali alla paura (ad es caduta da una scala da bambini o essere stato sospeso da un palazzo alto). La fobia è un fatto irrazionale, altrimenti si tratta solo di una avversione a causa di una esperienza stressante e quindi è perfettamente normale.Valuta il livello di influenza nella vita quotidiana della persona da 1 a 10, così come avete fatto con la gravità della paura nella Fase 2, questo dovrebbe determinare in che modo la persona viene invalidata.

• 4

Valutate se sono presenti contemporaneamente altre paure, come attacchi di panico (che in genere si co-verificano con l’acrofobia). Si noti che disagi sociali non sono necessariamente una comune co-occorrenza con l’acrofobia, ma la depressione e disturbi d’ansia possono aggravare la situazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*