Come dimagrire sui fianchi

Guide

Come dimagrire sui fianchi

Per dimagrire sui fianchi, vera propria croce antiestetica delle donne, è fondamentale costanza e spirito di sacrificio, ma senza dubbio ogni sforzo verrà ripagato. Step preliminare è ridurre le calorie: innanzitutto procuratevi un diario e annotate la vostra dieta abituale, rispetto a questa dovrete poi ridurre l’apporto calorico del 10-25%, in modo da permettere all’organismo di consumare le riserve di grasso, che giacciono proprio sui nostri fianchi.

Non dimenticate che è fondamentale rispettare tutti i pasti, a partire dalla colazione, in cui vanno ingerite dalle 600 alle 900 calorie; un occhio di riguardo va dato alla qualità dei pasti e degli snack: la merenda, per spezzare la fame, è d’obbligo, ma va fatta con cibi salutari e ipocalorici. Per i pasti principali è bene seguire una dieta studiata: si consiglia di bandire per due giorni alla settimana i carboidrati (comunque sempre meglio scegliere quelli raffinati), per mettere al metabolismo di rimanere leggero senza causare la fluttuazioni di peso e gli scompensi di tonicità di chi se ne priva completamente.

Buona abitudine è anche ridurre gli zuccheri e consumare molta verdura, utile perché ricca di fibre e ipocalorica, e scegliere i latticini magri. Una parte del percorso che riveste un ruolo rilevante ma molto spesso viene trascurata per dimagrire è costituita dall’esercizio fisico: innanzitutto si consiglia allenamento cardio (a circuito o a intervallo con le macchine o in piscina, purché segua una fase di defaticamento) per 4-5 volte la settimana, per almeno 30 minuti 5 giorni alla settimana, ma se desideri una drastica riduzione servirà un’ora per 5-6 giorni; utili anche le passeggiate, magari di mezz’ora al giorno (per chi possiede un pedometro, 1.200 passi). Infine gli esercizi mirati: cardio, squat, affondi, plank, sollevamenti in equilibrio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...