Come disfarsi correttamente del vecchio telefonino COMMENTA  

Come disfarsi correttamente del vecchio telefonino COMMENTA  

Cellulari2

L’enorme utilizzo di apparecchi tecnologici  sta portando alla luce un nuovo problema: l’impatto che la quantità di apparecchi dismessi ha sull’ambiente. Si stima che nel 2014 nel mondo ci saranno più smartphone che persone. Il risultato? Sostanze altamente tossiche e inquinanti contaminano l’ambiente e materiali preziosi, che si potrebbero riciclare, vanno persi per sempre. Telefonate verdi e sostenibili sono davvero possibili? E poi, come ci si può disfare del vecchio cellulare senza arrecare danno all’ambiente? Ecco qualche suggerimento.


1) Non buttarlo mai nella spazzatura indifferenziata, e non abbandonarlo nell’ambiente;

2) Portarlo all’isola ecologica più vicina. Da qui gli scarti vengono inviati ad impianti di trattamento che garantiscono la salvaguardia dell’ambiente e il riciclo delle materie prime;

3) Quando si compra un nuovo cellulare si può consegnare il vecchio modello al negoziante, che è tenuto a ritirarlo gratuitamente.

Da Giugno 2010, il cosiddetto decreto “Uno contro uno” stabilisce che i rivenditori, grandi e piccoli, siano obbligati al ritiro gratuito dell’apparecchiatura elettrica o elettronica a fronte dell’acquisto di un nuovo prodotto equivalente;

4) Non lasciarlo nel cassetto di casa, ma donarlo ad una delle tante associazioni che li recuperano per rimetterli in circolo in aree svantaggiate.

In questo caso è fondamentale informarsi bene sulle attività svolte dalla struttura. Il rischio è di alimentare traffici illeciti sempre più diffusi proprio nel campo dei rifiuti tecnologici.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*